Gamepad pc, guida all’acquisto

Se, tradizionalmente, il videogiocatore pc utilizzava mouse e tastiera, cosa che fa ancora, l’utilizzo di un gamepad pc è sempre più frequente. Le vendite di questo accessorio, sono infatti aumentate gradualmente, e i gamers che prediligono il pc come piattaforma videoludica desiderano, in molti casi, una periferica dalle elevate e specifiche funzionalità, che consenta loro di divertirsi come con una consolle in senso stretto (immagine di copertina: EasySMX Joystick PC Wireless).

Vi sono poi dei videogiochi in particolare, della sezione action, platform o adventure, che richiedono preferibilmente, per comodità e per una maggiore efficienza di gioco, un accessorio come il gamepad pc. Qualora anche voi stiate pensando di acquistare un gamepad per il vostro pc, o di sostituire il precedente, la cosa migliore da fare è orientarsi nella vasta offerta che contraddistingue il prodotto. In questo modo si riuscirà a trovare il gamepad pc che possa fare al meglio al caso proprio, e senza spendere una fortuna, magari per delle caratteristiche che non vengono sfruttate dal videogiocatore.

Al contrario, se siete dei videogiocatori piuttosto esigenti, converrà effettuare quello che, una tantum, si qualificherà come acquisto mirato. Si prolungherà così la propria soddisfazione per il prodotto, nel tempo. Le tipologie di gamepad pc sono le più variegate, dal punto di vista funzionale, ergonomico, di design. Ed è importante orientarsi specialmente in un quadro di offerta quale quello attuale, dovendosi confrontare con diverse tecnologie di ultima generazione, tali da diversificare ulteriormente i gamepad. Le stesse tecnologie introdotte con l’arrivo sul mercato di PS5 e Xbox Series X|S, sono arrivate poco dopo anche per il settore dei computer per i gamers.

Questi ultimi, rispetto ai videogiocatori delle consolle, potranno altresì disporre del vantaggio dell’intercambiabilità della periferica, anche nel bel mezzo della sfida di gioco. Potranno infatti passare dal joypad alla tastiera, o al mouse, e così via con i vari abbinamenti, come fa più comodo. Potranno anche affiancare il controller di gioco al mouse, ad esempio, da usare solamente per una determinata azione, e via discorrendo. Ma quindi, come procedere per la scelta di un gamepad pc che ci soddisfi?

I passi per la scelta ottimale del gamepad pc

Vediamo come effettuare una scelta ottimale. Per essa intendiamo una scelta che possa migliorare a stretto giro l’esperienza di gioco, e che possa migliorarla in maniera molto percettibile dal videogiocatore. Dovremo pertanto concentrarci su quei fattori in grado d’incidere positivamente sull’esperienza di gioco. Parliamo del form factor del gamepad pc (la disposizione dei tasti), di peso e formato, del layout dei tasti presenti, e dell’eventuale presenza o meno di tasti aggiuntivi.

CI interrogheremo altresì sulla possibilità di ricorrere ad un controller cablato, o con tecnologia wireless. Il tutto sarà da rapportare al prezzo, che andrà anch’esso considerato.

Gamepad pc e formato

Per il form factor, la considerazione dalla quale partire è che esistono due categorie principali. Abbiamo infatti il gamepad asimmetrico e quello non asimmetrico. Gamepad asimmetrici, come quelli utilizzati su piattaforma PlayStation, o non asimmetrici (ovvero simmetrici), come quelli invece adoperati su Xbox?

A variare è il posizionamento degli stick analogici. Gli stessi si troveranno sulla stressa linea nei gamepad simmetrici, mentre su posizioni differenziate sarannno gli stick nei gamepad asimmetrici. I tasti si troveranno, magari uno più in alto e l’altro più in basso, comunque non sulla stessa linea, nell’ultimo caso. Si è fatto riferimento, a titolo d’esempio, ai controller utilizzati sulle consolle di Sony e Microsoft, ma si trovano intere gamme di prodotti del genere anche per il pc, chiaramente.

Una volta fatta la distinzione, il design del gamepad pc è molto vario, e vi sono vari modelli asimmetrici, così come vi sono sensibili differenze tra modelli diversi di tipo simmetrico. Volendo delineare quale sia la categoria migliore, non c’è una risposta univoca, poiché la medesima si basa sulle preferenze individuali. È bene comunque sapere come si compone l’offerta di mercato, anche da questo punto di vista.

Il peso e la dimensione del gamepad

Quanto a peso e formato, si potrebbe preferire un formato sostanzialmente piccolo, o un formato grande. Anche qui dipenderà molto dalle preferenze personali.

. Nelle piattaforme Playstation si predilige invece il formato piccolo, già di per sé facilmente maneggevole.

Un’eccezione è costituita dal DualSense di PS5. La maggiore o minore comodità è soggettiva, c’è chi preferisce disporre di un controller ampio, e chi invece si trova meglio con un controller dalle dimensioni più concentrate.

Il layout del gamepad pc

In merito al layout, possiamo scegliere fra due diverse modalità d’incorporazione del D-Pad, cioè la croce direzionale. Quest’ultima può essere con le relative frecce distaccate, oppure essere tutta d’un pezzo. Qual’è la differenza? La croce formata da frecce staccate viene molto in aiuto per giochi picchiaduro, e se la nostra preferenza è orientata verso questi titoli, sarà senz’altro la scelta ottimale.

I controller che si distinguono per questa caratteristica sono solitamente più costosi, ma a fronte di una maggiore giocabilità, sarebbe opportuno indirizzarsi ad uno di questi modelli, non credete? E, per quanto riguarda gli altri tasti del layout, su pc è in uso come standard la stessa configurazione che la Microsoft ha destinato per la propria consolle Xbox. Parliamo, rispettivamente, dei tasti ABYX, LR, LB, RT e RB. Quasi tutti i gamepad pc in commercio si rifanno alla suddetta configurazione, e solamente in pochi casi troviamo modelli che fuoriescano dalla stessa (in quanto parametro standard adottato).

Poi, vi è da considerare anche che, attraverso il software Steam, si ottiene la compatibilità fra il controller PlayStation e il pc, la stessa compatibilità che si ha con EpicGames. Si potrebbe allora considerare una possibilità d’acquisto in questa direzione, ovverosia per un gamepad PlayStation, o compatibile. Il tutto sta nelle piattaforme utilizzate, e se ci si voglia magari conformarsi all’ambientazione consolle tipica della PlayStation, per i comandi. Se siete stati degli habitué della PlayStation e volete adesso giocare a dei titoli su pc, o qualora vogliate integrare la vostra esperienza videoludica con titoli per pc, una soluzione di questo genere potrebbe essere quella ricercata.

Tra l’altro, per attuarla, potreste applicare in collegamento un controller della PlayStation, se ne possedete uno, o acquistarne uno originale, o compatibile. Già, perché ci sono anche marche produttrici di accessori, quali gamepad, su licenza, come la Nacon, per intenderci.

La scelta di un gamepad pc wireless o cablato

Un gamepad cablato, collegato con filo, è certamente più economico di un gamepad pc wireless. Questi ultimi si sono sempre rivelati più costosi, e vi sarebbe da includere anche la spesa per le pile stilo di alimentazione. Tuttavia, si trovano sul mercato sempre più modelli dotati di apposita batteria ricaricabile incorporata. il che comporta un risparmio da non sottovalutare, oltre a una migliore funzionalità, per il fatto di non dover spesso sostituire le pile stilo.

Nel caso in cui preferiate la comodità del sistema wireless, si potrebbe quindi prendere maggiormente in considerazione la soluzione. Specialmente nel momento in cui si gioca in compagnia, il gamepad pc cablato potrebbe risultare scomodo, e la tecnologia wireless viene comunque in soccorso. D’altro canto, c’è anche un altro fattore, la velocità della tecnologia wireless. Nel momento in cui si gioca con titoli che richiedono una dotazione elevata di sistema, meglio assicurarsi che la tecnologia wireless sia quella tra le più avanzate. Per arrivare ai titoli più esigenti per requisiti tecnici, con il wireless più avanzato.

Questo poiché si può sempre registrare, nel corso del gioco, quel fenomeno di latenza tra il comando impartito tramite il gamepad pc e la sua esecuzione, fenomeno denominato input lag. Se poi si gioca singolarmente e si vuole la certezza di eliminare in ogni momento il suddetto fenomeno, anche con poca spesa, il gamepad pc cablato è l’accessorio che fa per voi. Anche qui la scelta ottimale si registra in relazione ai gusti, e di conseguenza alle necessità per venire incontro ad essi. Sempre tenendo presenti le caratteristiche del wireless, da adattare al tipo di gioco, si possono comunque trovare, e anche in molti casi, gamepad pc dalla doppia connettività, quindi modalità cablata e wireless, intercambiabili fra loro.

I tasti aggiuntivi per il gamepad pc

I tasti aggiuntivi, sono con riferimento ai tasti programmabili nelle funzioni, molto apprezzati dai gamers incalliti, o anche professionisti. Magari si ha già l’abitudine di usare mouse dalle funzionalità avanzate per giocare, e comprendenti i suddetti tasti programmabili. Detto ciò, si preferirà probabilmente detenere le stesse possibilità anche passando al gamepad.

Si trovano svariati modelli in commercio con questi requisiti, a cominciare da quanto lanciato da Sony e Microsoft nel settore. Sono presenti anche diversi altri produttori minori che offrono soluzioni di buona qualità per i tasti programmabili.

La gamma dei prezzi nell’acquisto di un gamepad pc

Veniamo alla gamma dei prezzi, giusto per avere un’idea di quale cifra apprestarci a spendere per un buon gamepad pc. Sezione questa che è particolarmente utile, specialmente se non avete mai avuto a che fare con questo mercato per acquistare, o abbiate acquistato diverso tempo fa.

Si possono trovare occasioni, quindi modelli con un prezzo ridotto, sempre nell’ambito della fascia economica, e in grado di svolgere egregiamente le funzioni assegnate. È comunque sempre consigliabile non scendere al di sotto di una certa soglia. Diciamo che, al di là di occasioni che potrebbero presentarsi, e quindi particolari promozioni di mercato, valutiamo un budget che si attesti superiormente alla ventina di euro. Diversamente, un modello poco performante inciderà negativamente sulle condizioni di gioco, anziché migliorarle, ed inoltre potrebbe rompersi con facilità e da cambiare poco tempo dopo.

Il consiglio è, in definitiva, di non trascurare gli aspetti essenziali di un gamepad pc di buon livello (dunque non sacrificare l’ergonomia, la connettività, ecc.), partendo da questa base per valutare eventualmente anche l’aggiunta di componenti extra. In base alle vostre esigenze, è sempre possibile risparmiare, come sopra indicato. Ad esempio, se non si necessita di tasti aggiuntivi, se si ha bisogno di un modello con filo, cablato.

Per i prezzi più alti, se ne possono trovare diversi, ed effettuare una schematizzazione risulta davvero arduo. Al fine di acquistare un modello molto performante, possiamo già considerare una spesa di 150 euro circa, ma a seconda delle “chicche” tecnologiche incorporate, il limite può essere anche molto lontano da quella cifra. Consideriamo, a proposito della spesa, dei modelli convenienti per economicità, per rapporto qualità/prezzo, per elevato livello delle performance.

Gamepad pc di fascia economica

Nella sezione gamepad pc di fascia economica, ci sentiamo di consigliare il modello THE G-LAB K-Pad, abbastanza performante per essere un gamepad con un prezzo di circa 20 euro (attualmente in vendita a 19,99 euro su Amazon). È un gamepad della stessa generazione della PS3, tant’è vero che risulta predisposto per questa consolle, oltre che, ovviamente, per i pc.

Si rivela compatibile con i sistemi Windows, a partire dalla versione XP, fino a quella più attuale, ovvero Windows 11. Ha un sistema di vibrazione integrato, una modalità Vibration la quale rende più realistico e partecipativo il gioco. Un fattore, quest’ultimo, niente affatto scontato, per un gamepad pc di fascia economica. La funzione si attiva automaticamente con l’installazione del gamepad, ed è disattivabile manualmente dalle impostazioni di gioco. Anche sul piano ergonomico, il prodotto è piuttosto confortevole. Ci sono complessivamente 12 pulsanti, una croce direzionale (pezzo unico) e due micro joystick con movimento a 360 gradi di rotazione. Il gamepad pc qui presentato, detiene anche un’impugnatura studiata per il confort garantito, a prescindere dalle dimensioni delle mani.

Essendo un modello economico, è naturalmente del genere cablato, ma con un cavo del tipo intrecciato e come tale maggiormente resistente. Riguardo al peso della periferica, essa arriva solamente a 248 g, a tutto vantaggio della sua maneggevolezza. Si tratta inoltre di una periferica di tipo plug and play, pertanto non necessiterà di software d’installazione. Fra le varie impostazioni regolabili, presente una lucina led che mostra l’opzione di gioco selezionata.

Occorre una precisazione e un approfondimento per quanto concerne la compatibilità. Fondamentalmente è compatibile con PS3 e PC, ma non manca di adattarsi ai dispositivi Android, vista la sua predisposizione anche verso questo genere di sistema operativo. Si può collegare dunque anche alla Smart TV, al tablet o allo smartphone. Tra i pc, compatibile anche con i Mac, per via della compatibilità con tutti i sistemi Mac OS.

In merito invece alla compatibilità con i giochi, sono indicati per questo controller tutti i titoli Windows Direct-Input e X-Input. I piccoli joystic incorporati hanno un elevato grado di reattività e di precisione, e sono da usare specialmente con i titoli Fifa, ma anche con le versioni di Fortnite, Apex Legends o Rocket League, per citare altri esempi. Giochi cioè, nei quali l’azione fa da padrona e nella quale si necessita di un movimento a 360 gradi dei comandi direzionali.

Presente sul prodotto la garanzia soddisfatto o rimborsato, con la possibilità di restituire il gamepad entro 30 giorni dall’acquisto, se quest’ultimo non soddisfa le proprie aspettative. Si conferma comunque quanto descritto in precedenza, che si tratta di un gamepad pc, probabilmente tra i migliori della fascia economica. Vi sono in aggiunta 2 anni di garanzia. Si eviterà così di temere guasti troppo repentini, dovuti ad un’eccessiva fragilità del prodotto.

Gamepad pc dall’elevato rapporto qualità/prezzo

Qualora siate alla ricerca di un’occasione, ovvero vogliate un gamepad pc con un certo livello di performance, e che presenti nel contempo una spesa decisamente sotto controllo, il modello GameSir T4w Wired è tra le scelte che sicuramente fanno per voi. Molto accattivante il suo design, con la superficie scura ma permeata da una trasparenza che mette in risalto tutti i chip e i circuiti interni.

Presente una retroilluminazione a LED in diverse colorazioni: giallo, rosso, verde, blu/azzurro. Retroilluminazione che interessa i pulsanti ABXY, oltre al mini joystich incorporato, sulla destra. L’ideale, tra l’altro, se si desidera videogiocare al buio. Riporta un cavo cablato Usb Type-C che si estende per 6,56 piedi in lunghezza. Diciamo che, se la connessione cablata è spesso considerata un limite, con questo modello si ha una certa libertà.

Anche qui è presente un sistema di vibrazione, molto più articolato che nel caso precedente, poiché si basa su un motore asimmetrico e vibrante a 5 velocità, per un realismo ancora più immersivo e realistico nei giochi. Ma il vero punto di forza consiste nel suo chip MCU GameSir, per mezzo del quale si accelerano le prestazioni in fase di gioco, in particolare con una risposta maggiormente rapida tra il momento in cui si impartisce il comando e quello della sua esecuzione. Il suo prezzo si aggira attorno a 35 euro, ed è davvero conveniente, se si pensa che, con le sue caratteristiche peculiari, si va ben oltre il modello base.

Abbiamo parlato ancora una volta di un gamepad pc in versione cablata. Per chi invece dovesse desiderare addentrarsi nel settore dei controller videoludici con connettività wireless, il modello BEITONG Asura 2 Pro Game è un esempio di convenienza per questa gamma di prodotti. Una buona connettività wireless non è comunque la sola caratteristica attraente del gamepad che ci accingiamo a presentare. È presente infatti una tecnologia d’induzione elettromagnetica, la quale migliora la sensazione tattile e quindi l’esperienza di gioco. Si tratta, in altre parole, di un sensore Hall, molto usato per i giochi e-sport, per una simulazione sportiva di alte performance. La sua precisione in fase di pressione, arriva a 0,1 mm, molto ben congegnato.

Una vibrazione personalizzata multi-livello (con tanti livelli che si possono impostare), si accompagna alla possibilità di personalizzare la correlata retroilluminazione RGB, impostandone le luci e i relativi effetti. Personalizzabile anche la frequenza turbo e altri effetti chiave. Sempre sul piano della personalizzazione, troviamo la presenza di tasti personalizzabili. Una dotazione limitata ai tasti M1 ed M2, che sono configurabili per le funzionalità PC Steam Gaming. In ogni caso, è una vera marcia in più per questo modello di gamepad che si mantiene ad un livello di prezzo più che accettabile.

Il controller di tasti nel suo complesso, è ad un vero livello professionale, con il piccolo Joystick ALPS contraddistinto dall’elevata precisione, l’interruttore ALPS TACT che è molto più veloce rispetto allo standard, e un D-Pad che supporta ben 8 direzioni, per quei titoli ove si volesse utilizzare quest’ultimo in luogo del micro-joystick. L’impugnatura è altamente ergonomica. Avevamo fatto riferimento alla possibilità d’inclusione di una batteria ricaricabile: è esattamente questo uno dei casi, con un accumulatore da 600 mAh di capacità e un’ampia autonomia per le sessioni di gioco.

Abbiamo qui un wireless 2,4 G, con un segnale abbastanza stabile. Il controller riporta anche il supporto ad un software intelligente per le impostazioni di luce, e di vibrazione.

Gamepad pc di alta gamma

Veniamo ora all’alta gamma, per i gamers più esigenti. Il modello Thrustmaster ESWAP X 2 Controller, compatibile con pc e consolle Xbox. Si tratta di un vero e proprio gamepad professionale, concepito particolarmente per chi voglia l’intercambiabilità delle funzioni dei tasti anche durante il gioco, grazie alla tecnologia T-Mode e alla funzionalità Hot Swap.

Le funzioni dei tasti sono liberamente impostabili, ed inoltre viene favorita di molto la stabilità, con il blocco fisico dei grilletti. Tutti i moduli sono liberamente intercambiabili come meglio si desidera e senza che l’utente abbia bisogno di una strumentazione per farlo.

Tutti i comandi sono pensati per il gioco d’azione, e prevedono un’alta precisione. I mini-stick, particolarmente, sono quelli di ultima generazione, con in dotazione la tecnologia NXG, con la quale si ha una precisione estrema e anche una migliore durevolezza nel corso del tempo. I tempi di risposta dei comandi sono sempre minimi. All’insegna della più elevata tecnologia anche la reattività dei pulsanti meccanici. Si calcola che vi sia il 64% di reattività in più in confronto ai pulsanti a membra della tipologia più comune, e con una distanza d’attivazione a 0,3 mm.

Vi sono 4 pulsanti aggiuntivi posteriori, che possono essere rimappati, attraverso il medesimo gamepad pc, o facendosi aiutare dal software THRUSTMAPPERX.

Gamepad pc per una scelta di design

Per chi ama l’originalità, ed è anche desideroso di far rivivere il design delle consolle anni ’90 alle proprie sessioni di gioco, il gamepad pc prodotto dalla SEGA, in conformità allo storico modello per Mega Drive, sarà una scelta più che soddisfacente.

Non arriverà alla funzionalità, che nel complesso troviamo nei modelli appositi per giochi ultra-moderni, ma questo modello retrò è a suo modo completo, per ogni giocatore alla ricerca esclusiva dei tasti da schiacciare, proprio come una volta.

Il pad prevede 6 bottoni dorsali e il classico D-pad direzionale. C’è anche il tasto mode per l’intercambiabilità delle funzioni. Il prodotto appartiene alla gamma del produttore ufficiale, già di per sé una garanzia, e se la cava alla grande con i titoli picchiaduro e i platform di ogni epoca.

Non solo una scelta esteticamente attraente e di tendenza, ma anche l’appartenenza alla fascia economica, essendo venduto a soli 22,90 euro su Amazon. È necessario selezionare la compatibilità voluta con il sistema operativo, poiché vi sono anche le versioni compatibili con consolle Nintendo Switch, PlayStation 3. Selezionare Windows 7 per chi detiene questa versione, o anche successive. Per Windows XP c’è un’opzione a sé. È un controller wireless da 2,4 Ghz.

Per ulteriori articoli e approfondimenti, torna alla Home. Fonte immagini: sito Amazon.

Articoli Correlati

Scelta del dissipatore CPU

Tablet 2024: guida all’acquisto

La rivoluzione nel settore delle tastiere pc: la Flux Keyboard