Home News Retrogaming: OpenTTD

Retrogaming: OpenTTD

da Giovanni Correddu

OpenTTD è un gioco di simulazione aziendale in cui i giocatori cercano di guadagnare denaro trasportando passeggeri e merci utilizzando vari tipi di percorso: strade, rotaie, acqua e aria. È considerato sia un remake open source che un’espansione di Transport Tycoon Deluxe di Chris Sawyer, uscito nel 1994.

OpenTTD clona quasi tutte le funzionalità di Transport Tycoon Deluxe, aggiungendone altre: la personalizzazione della risoluzione delle mappe, il supporto multilingue, l’Intelligenza Artificiale (IA) potenziata, mappe scaricabili, supporto a diversi sistemi operativi e un’interfaccia più user-friendly. OpenTTD supporta anche il multiplay via rete locale (LAN) e Internet. Il multiplayer può essere impostato sia come cooperativo che competitivo, e permette di includere fino a 255 giocatori in contemporanea.

image
Uno screenshot di OpenTTD

OpenTTD è un software libero e open-source sotto licenza GNU GPL-2-0-only ed è ancora in fase di sviluppo. Secondo uno studio, su 61.154 progetti open source presenti su SourceFoge nel periodo 1999-2005, OpenTTD si classificò all’ottavo posto fra i progetti open source più attivi nel ricevere patch e contributi. Dal 2004, però, lo sviluppo del videogioco si è trasferito su server proprietari. Dal 2018, il progetto utilizza GitHub. Il 1° aprile 2021, il gioco è stato pubblicato ufficialmente su Steam.

Storia

Lo sviluppo di OpenTTD è nato dal desiderio di espandere le capacità di Transport Tycoon Deluxe per supportare personalizzazioni fatte dagli utenti sia per quanto riguarda la grafica che il gameplay; inoltre, gli utenti avevano chiesto che il videogioco originale (del 1994) fosse reso compatibile con i sistemi operativi di nuova generazione invece che con il “vetusto” DOS.

Prime modifiche a Transport Tycoon Deluxe

Prima che partisse il progetto di OpenTTD, era già stato fatto un tentativo per aggiornare il titolo originale perché fosse reso compatibile con Windows 95. Quel tentativo fu condotto dal gruppo tecnologico FISH fra il 1996 e il 1999. Ma la compatibilità di quella versione era molto limitata. Proprio in quel periodo erano nati nuovi sistemi operativi (Windows 98 e Linux in particolare) e nuovo hardware: nuove CPU, nuove schede audio e le prime schede grafiche dotate di processore (GPU).

Un altro progetto fu TTDPatch di Josef Drexler nel 1996. Dopo 15 anni, era ancora in fase di sviluppo. L’idea era di aggiungere nuove funzionalità nel gioco: nuova grafica, nuovi veicoli, nuovi tipi di industrie, ecc. Ma i limiti di questa versione riguardavano ancora una volta il sistema operativo e l’hardware. In quei 15 anni sono nati altri sistemi operativi, compresi quelli mobili (e alcuni sono anche morti – si pensi a Windows Phone).

Sviluppo di OpenTTD

Nel 2003, Ludvig Strigeus annunciò che intendeva decodificare Transport Tycoon Deluxe convertendo il gioco in C, un linguaggio di programmazione. Il 6 marzo 2004 rilasciò la nuova versione di Transport Tycoon Deluxe con il nuovo nome OpenTTD. Il titolo è ancora in fase di sviluppo.

Strigeus si concentrò inizialmente sul codice perché ne fossero migliorate sia la leggibilità che l’estensibilità. Questo permise di far funzionare audio e musica che, a quanto pare, erano stati persi dagli altri esperimenti. Inoltre, voleva migliorare l’interfaccia e aggiungere il supporto completo a nuove lingue. In breve tempo, furono aggiunte nuove funzionalità di gioco nonché di editing in modo simile a quanto già successo con TTDPatch. Inoltre, fu rivisto da zero il multiplayer sia su LAN che su Internet, sfruttando i protocolli di rete più recenti.

Entro il 2010, OpenTTD era diventato stabile. Nel 2007 fu sviluppata una IA personalizzabile dall’utente, aggiungendo nuovi tipi di sfida. Nei 2 anni successivi furono aggiunti anche il supporto all’IPv6, un sistema di download integrato per aggiungere personalizzazioni scaricabili liberamente dal Web, il supporto a una grafica di base alternativa e nuovi suoni e set musicali. Dal 2007, si passò dal C al C ++.

Gameplay

Il gameplay di OpenTTD è simile a quello di Transport Tycoon Deluxe, su cui si basa, ma sono stati apportati diversi miglioramenti, rendendone più facile l’uso. I giocatori devono costruire una rete di trasporto utilizzando camion, autobus, treni, aerei e barche per collegare industrie e città sulla mappa e trasportare ciò che si produce. Ogni volta che un veicolo effettua la consegna di un carico, i giocatori ricevono un compenso, che potrà essere usato per costruire nuove infrastrutture (rotaie, stazioni, ecc.), nuovi veicoli, modificare il terreno e interagire con le città nonché con le autorità locali. Il gioco predefinito ha una durata “storica” che va dal 1950 al 2050. Il giocatore cercherà di ottenere una valutazione delle prestazioni quanto più alta, in base al numero di veicoli, al reddito, al carico consegnato, ecc.

La mappa del mondo è costellata sia di industrie che di città. Il carico per il trasporto è fornito sia dai prodotti industriali (ad esempio dalle miniere di carbone) che dalle città (che forniscono autisti, passeggeri e posta), ed è scambiato con altri prodotti industriali (per esempio la centrale elettrica accetta il carbone). Per il trasporto dei prodotti l’utente dovrà posizionare una stazione vicino a una fonte e il ricevitore di uno specifico prodotto. La quantità di carico trasportato varierà in base alla qualità dei trasporti disponibili e ad altri fattori “naturali” o “logici”. Il pagamento per la consegna del carico dipende dalla quantità e dalla velocità della consegna e dalla deperibilità. Alcuni carichi devono essere consegnati più velocemente per guadagnare un buon reddito. Per esempio, gli “umani” sono pagati di più rispetto al carbone.

Avanzando nel gioco, i giocatori devono costruire ed espandere il loro sistema di trasporto. All’inizio di una partita sono disponibili solo le strade all’interno delle città, i mari e i fiumi navigabili. Tutte le infrastrutture – porti, stazioni, aeroporti, ferrovie, canali, chiuse, acquedotti e depositi – devono essere costruite dai giocatori. Gli strumenti per costruire una rete ferroviaria sono molto potenti e personalizzabili. Alla fine, si potrà realizzare una rete ferroviaria complessa e interconnessa.

image 1
Questo grafico mostra il “Path Signal” di OpenTTD, che si aggiunge al “Block Signal” – già presente in Transport Tycoon – che aumenta la produttività dei nodi ferroviari

A un certo punto della partita, i miglioramenti tecnologici daranno accesso a nuovi veicoli, sempre più veloci e potenti. Quanto al trasporto ferroviario, si aggiungerà una nuova tecnologia aggiornabile dei binari: si passerà alla rotaia elettrificata, poi alla monorotaia e, infine, al binario maglev. In generale, i nuovi veicoli costano di più rispetto a quelli della tecnologia precedente.

Una buona strategia di gioco prevede che, nelle prime fasi di gioco, si cerchi di guadagnare abbastanza da potersi permettere gli acquisti in seguito.

In genere, una partita completa, che prevede l’arco temporale 1950-2050, dura circa 24 ore. In pratica, ogni decennio richiede un’ora di gameplay. Naturalmente i giocatori possono modificare la data di inizio del gameplay nonché continuare il gioco dopo il 2050. Ma non sono previste tecnologie per i periodi fuori dell’arco temporale originale.

OpenTTD può essere giocato da soli, contro l’IA controllata dal computer oppure contro altri giocatori, sia in LAN che in Internet.

Multiplayer

OpenTTD supporta il multiplayer fino a 255 giocatori suddivisi in 15 squadre, o compagnie di trasporto. I giocatori possono essere collegati simultaneamente sia tramite LAN che tramite Internet. Ogni compagnia di trasporto sarà in concorrenza con le altre e può essere controllata da più giocatori in qualsiasi momento. Questo creerà partite sia cooperative che competitive. Si possono quindi creare sfide con regole precise (ad esempio due compagnie di trasporto con tre membri ciascuna).

Modding

Come abbiamo visto, uno degli obiettivi era la personalizzazione e l’editing. Oggi esiste una comunità attiva, che ha creato nuovi oggetti di gioco (veicoli, treni) e scenari. Sono disponibili anche patch per moddare il codice open source, modificando le meccaniche di gioco di base.

Conclusioni

OpenTTD è stato elogiato per i tanti miglioramenti apportati all’originale Trasport Tycoon Deluxe: l’Intelligenza Artificiale, la grafica, i suoni e il multiplayer. OpenTTD ha ricevuto il premio Gioco dell’anno per l’Amiga Games Award 2004. Nel 2011 Lewis Denby di PC Gamer dichiarò che OpenTTD era il ventesimo miglior videogioco del 2011. Nel 2014 su PC Gamer fu scritto che OpenTTD è tra i “10 migliori classici rifatti dai fan che si possono giocare gratuitamente”. Fra il 2005 e il 2010 è stato il miglior titolo videoludico in Ungheria.

Da pochi giorni, OpenTTD è entrato nella lista dei 30 titoli scaricabili gratuitamente nel client GOG.

image 2
OpenTTD
Autore originaleLudvig Strigeus
SviluppatoreOpenTTD Team
Rilascio stabile12.1 / 8 novembre 2021
Scritto inC, C ++, Objective-C ++, Squirrel
PiattaformeMicrosoft Windows, macOS, Android, Solaris, FreeBSD, Linux
GenereGioco di simulazione aziendale
LicenzaSolo GPL-2-0
Sito webhttp://www.openttd.org/ 

Non perdere questi contenuti:

Lascia un commento