Home Games Retrogaming: Secret Files

Retrogaming: Secret Files

da Giovanni Correddu
0 commenti

Secret Files è una serie videoludica del genere punta e clicca inizialmente sviluppata da Fusionsphere Systems e Animation Arts, prima che Animation Arts diventasse l’unico sviluppatore della serie. La serie è stata pubblicata da Deep Silver.

Secret Files
GenereAvventura punta e clicca
SviluppatoriFusionsphere
Systems Animazione Arte
EditoreDeep Silver
PiattaformaMicrosoft Windows, Nintendo DS, Wii, iOS, Android, Wii U, Nintendo Switch
image 4
Secret Files: Tunguska

The Five Biggest Sports Clubs In Th...
The Five Biggest Sports Clubs In The World
Il primo titolo della trilogia uscì nel 2006. Fu sviluppato dagli studi tedeschi Fusionsphere Systems e Animation Arts e pubblicato da Deep Silver per Microsoft Windows, Nintendo DS, Wii, iOS, Android, Wii U e Nintendo Switch.

Gameplay

La telecamera di gioco è posizionata secondo la prospettiva della terza persona. Si utilizza la classifica interfaccia punta e clicca. Per aiutare il giocatore, è disponibile lo strumento “snoop key”, che permette di visualizzare tutti gli oggetti interattivi, specialmente quelli più piccoli che potrebbero essere trascurati.

Trama

Nina Kalenkov scopre che suo padre è improvvisamente scomparso. Visto che la polizia non sembra intenzionata a fornire alcun tipo di aiuto, Nina inizia a cercare indizi. Ma sarà aiutata da Max Gruber, un giovane collega di suo padre, a quanto pare attratto dall’attraente protagonista. Scopriranno immediatamente che il padre di Nina stava partecipando a una spedizione in Siberia che aveva l’obiettivo di scoprire la verità sulla misteriosa catastrofe di Tunguska del 1908, quando una potente esplosione bruciò una vasta fetta del territorio locale. Nina e Max scopriranno il legame fra gli eventi di Tunguska e la scomparsa del padre di Nina. Ma la ricerca li porterà a viaggiare nei posti più remoti del pianeta: Berlino, Mosca, Cuba, Cina e l’Antartide. Dovranno affrontare potenti avversari, che sono interessati alle scoperte del padre di Nina. Non è la semplice ricerca di un padre scomparso!

Le diverse edizioni di Secret Files: Tunguska

Tunguska uscì inizialmente per PC nel 2006, dove il sistema punta e clicca è il più semplice da gestire. Nel corso degli anni, però, è stata fatta una serie di porting per renderlo compatibile sia con i dispositivi mobili che con il mondo Nintendo.

“Abbiamo scelto di farlo per un paio di motivi. In primo luogo, per esplorare i sistemi di controllo di Wii e DS, che troviamo interessanti, e, in secondo luogo, perché riteniamo che le piattaforme meritino questo tipo di gioco” (Deep Silver).

I primi porting arrivarono nel 2008, prima che uscisse su PC il sequel.

image 5
Secret Files 2: Puritas Cordis

Il secondo titolo della serie fu ancora una volta sviluppato da Fusionsphere Systems e Animation Arts e pubblicato da Deep Silver per Microsoft Windows, Wii, Nintendo DS, iOS, Android e Nintendo Switch. Fu presentato alla Leipzig Games Convention del 2007.

image 6
Nina sulla nave da crociera

Puritas Cordis utilizza lo stesso stile di gameplay appartenente al genere avventura punta e clicca, proprio come il suo predecessore. Tuttavia, gli sviluppi della trama aggiungono un terzo personaggio giocabile, che si aggiunge a Nina e Max.

Di tanto in tanto, il gioco rompe la quarta parete. Per esempio, quando a Nina viene chiesto di prendere una pistola, lei risponde che i minigiochi sono stati proibiti dal lead designer.

Trama

Dopo la risoluzione dell’evento di Tunguska del primo gioco, Nina Kalenkov si separa da Max Gruber, di cui era innamorata. Nina va in Portogallo e parte per una crociera. Max, invece, se ne va in Indonesia. Ben presto, però, i due si ritroveranno. A causa di una serie di disastri naturali che colpiscono tutto il pianeta, il padre di Nina, Vladimir Kalenkov, è incaricato di scoprirne la causa. Mentre scappa dalla sua chiesa, un vicario viene ucciso a causa di documenti in suo possesso che profetizzano una distruzione globale. Comunque, prima di morire riesce a far avere quei documenti al vescovo Parrey, il nuovo personaggio giocabile.

image 7
Secret Files 3

Il terzo titolo della saga è stato sviluppato dalla sola Animation Arts e pubblicato ancora una volta da Deep Silver per Microsoft Windows, iOS, Android e Nintendo Switch. È il capitolo conclusivo della trilogia.

Trama

Dopo gli eventi dei primi due titoli, Nina Kalenkov è tornata con Max Gruber. È pronta a sposarlo. Tuttavia, prima del loro matrimonio, Max viene arrestato a Berlino e accusato di essere un terrorista. Nina intraprenderà un nuovo e lungo viaggio per salvare non solo Max ma anche il pianeta.

Secret Files: Sam Peters

Secret Files Sam Peters cover.jpg

Finora abbiamo parlato di trilogia, ma esiste un quarto titolo legato alla saga, Secret Files: Sam Peters. Anche questo è un’avventura grafica sviluppata da Animation Arts ed è stato pubblicato da Deep Silver per Microsoft Windows, iOS, Android e Nintendo Switch. Si tratta di uno spin-off della trilogia principale, ed è un breve gioco di avventura basato sull’omonimo personaggio apparso per la prima volta in Secret Files 2: Puritas Cordis.

Trama

Alcuni esperti di criptozoologia sono alla ricerca di diverse creature: bigfoot, l’abominevole uomo delle nevi, il mostro di Loch Ness. Nella loro ricerca ne trovano uno grazie allo studio delle leggende del popolo ghanese Ashanti. Questi racconti menzionano l’Asanbosam, una creatura umanoide che di notte si nasconde fra gli alberi per catturare delle vittime indifese. Poi queste sono trasportate all’interno di alcune caverne per succhiarne il sangue.

Subito dopo essere sfuggito a un’eruzione vulcanica causata da alcuni terroristi su un’isola indonesiana, Sam Peters è incaricato di andare in Africa. Scopre immediatamente che a Bosumtwi, un misterioso lago nato su un cratere, avvengono diverse stranezze. Potrebbero essere collegate al misterioso Asanbosam?

Non perdere questi contenuti:

Lascia un commento