TIM sarà il primo operatore italiano a supportare i PC “sempre connessi”

TIM sarà il primo operatore italiano a supportare i PC “sempre connessi”

Microsoft e Qualcomm hanno dato lo slancio a questa nuova concezione di PC, cosa confermata dai numerosi modelli annunciati dai vari produttori come Asus, HP e Lenovo. Sono loro stesse a segnalare i primi operatori telefonici che supporteranno ufficialmente i PC “sempre connessi“.

TIM è tra queste, oltre a China Telecom, EE del Regno Unito e Sprint e Verizon degli U.S.A. 

Questo significa che verranno proposti dei piani tariffari dedicati all’uso della rete LTE in un PC di questa categoria e alla disponibilità a catalogo o nei punti vendita TIM di notebook di questo tipo. 

I modelli fin qui annunciati

Alcuni esempi di notebook “sempre connessi” sono:

  • HP ENVY x2: CPU Snapdragon 835, durata batteria fino a 22h, display FHD e connessione LTE 
  • ASUS NovaGo:  CPU Snapdragon 835, durata batteria fino a 22h, display FHD e connessione LTE 
  • Lenovo Miix630 

Come si può notare il comparto hardware è molto simile tra loro, le differenze saranno principalmente nel design e nella disponibilità di porte dedicate come la USB-C e la capienza complessiva della batteria. 

Leggi anche  Chrome consuma troppo? Ci pensa Microsoft

N.B. nell’immagine di copertina è riportato il modello HP Envy X2

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento