Ripristino GRUB dual-boot

In molti casi è necessario utilizzare un live cd di Ubuntu per modificare o correggere alcune situazione, come ad esempio il mancato avvio o visualizzazione del menù di avvio utilizzando il Grub (in presenza di sistemi operativi Microsoft e Distribuzioni Linux)

Se, magari, dopo aver aggiornato o installato Windows, la nostra distribuzione Linux, nello specifico Ubuntu, non si avviasse è necessario procedere come segue:

Scarica la distro live cd dal sito ufficial, assicurarsi di NON installare ma solamente di provare Ubuntu 

Una volta avviato il live cd, premere  CTRL + ALT + T per avviare il terminale, ovvero il “prompt dei comandi” in ambiente Linux.
 digitare 

sudo fdisk -l 

Prendere nota, quindi, della partizione ove risulta installato Ubuntu. In questo tutorial considero la partizione /dev/sda1 come quella di default come partizione di riferimento.

Ora montare la partizione in questo modo

sudo mount /dev/sda1 /mnt

Ora montare il restante dei dispositivi necessari all’avvio

sudo mount –bind /dev /mnt /dev
sudo mount –bind /proc /mnt /proc
sudo mount– bind /sys /mnt /sys

Se nel sistema è presente una partizione di boot separata, lanciare questo comando dal terminale

sudo chroot /mnt

quindi montare la relativa partizione, intesa ora come sda2

mount /dev/sda2 /boot

Ora per installare il Grub 2 digitare

grub-install /dev/sda
update-grub2

in caso di errori visualizzati a video, riprovare così

grub-install –recheck /dev/sda

al termine uscire dal chroot digitando exit, ora, in ordine, digita

cd ~
sudo umount /mnt/dev
sudo umount /mnt/proc
sudo umount /mnt/sys
sudo umount /mnt/

riavviare il sistema e verificare l’avvenuta riparazione del Grub

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento