Home Privacy CryptPad: Cloud crittografato End-To-End per tutti

CryptPad: Cloud crittografato End-To-End per tutti

da Alvise C.

Siamo tutti abituati ad utilizzare servizi Cloud blasonati come OneDrive, Gdrive, Dropbox e tanti altri, i quali però sono facilmente intercettabili in caso di attacco, visto che i dati non sono criptati se non nel vault (di OneDrive) oppure usando servizi supplementari come BoxCryptor.

Ci sono servizi completamente criptati, anche se non sono molti, uno di questi è CryptPad che mette la privacy dell’utente prima di tutto.

Crittografia End-To-End Lato Browser

Questo servizio è unico nel suo genere in quanto, una volta creato l’account viene creato un hash univoco e l’accesso ai dati e all’account non potrà essere recuperato in caso di perdita password.

Nemmeno gli addetti ai lavori di CryptPad potranno accedere ai dati.

I dati vengono crittografati e decrittografati lato browser, quindi tutti i dati creati o salvati saranno validi e leggibili solo all’interno di quella sessione.

Pensato per la Collaborazione, strumenti Office inclusi

Lo spazio cloud criptato è concepito per favorire la collaborazione e modifica dei file all’interno di un team, infatti le modifiche vengono sincronizzate instantaneamente.

Screenshot 2022 05 12 132135

Un altra caratteristiche molto interessante è l’integrazione di numerosi applicativi web che permettono di creare e modificare file come quelli di Word (con estensione doc), di Testo, Kanban (file Json), Codice di sviluppo, Form, Lavagna (file immagine PNG) e presentazioni in stile powerpoint (quest’ultimo ancora limitato, ma è possibile importare modelli esterni).

Come altri servizi, inoltre, permette di gestire i file in cartelle e identificarle con tag personalizzati per poterle trovare facilmente.

Come si finanzia CryptPad e quanto costano gli abbonamenti?

L’idea che sta dietro a CryptPad è finanziata da diverse borse di ricerca francesi ed europee come BPI France, NLNet Foundation, NGI Trust e Mozilla Open Source Support e questi dati sono tutti verificabili dalla pagina dedicata.

Il progetto è completamente open-source ed è quindi liberamente modificabile da tutti.

Lo spazio disponibile è, purtroppo, solo di 1 GB e per ora, sembra, non sia possibile averne di più. Il servizio è ancora per certi versi acerbo quindi questa caratteristica potrà sicuramente cambiare in futuro.

Si tratta sicuramente di un servizio cloud da provare, in particolare per chi tiene molto alla propria privacy. Consigliamo comunque di prestare attenzione alle credenziali usate, ribadiamo infatti che in caso di smarrimento della password NON sarà possibile recuperare i dati in quanto sono criptati lato browser.

Non perdere questi contenuti:

Lascia un commento