Come abilitare i dettagli avanzati sull’avvio, accesso e spegnimento in Windows

Come abilitare i dettagli avanzati sull’avvio, accesso e spegnimento in Windows

In un computer problematico è utile avere più dettagli possibili in merito ad un blocco ad un errore di sistema, vediamo Come abilitare i dettagli avanzati sull’avvio, accesso e spegnimento in Windows in modo da avere più dettagli in merito alle operazioni in corso.

Dettagli avanzati: primo debug

Sicuramente il comprendere la causa di un problema software è già metà soluzione al problema, questi dettagli possono aiutarci ad individuare servizi o applicativi che bloccano il processo di avvio o di spegnimento.

Abilitandolo infatti vedremo delle schermate simili in fase di avvio o spegnimento:

Vediamo ora come abilitarlo.

Come abilitarlo da Criteri di Gruppo

Come abilitare i dettagli avanzati sull'avvio, accesso e spegnimento in Windows
Impostare su Attivata

Premere i pulsanti WIN + R e digitare

gpedit.msc

recarsi nel percorso:

Configurazione Computer > Modelli Amministrativi > Sistema 

Ora cercare la voce “Visualizza messaggi di stato molto dettagliati” ed impostarlo come Abilitato.

Leggi anche  FIX: Google Chrome o le sue estensioni crashano a random

Come abilitarlo dal registro

Se invece abbiamo una versione home di Windows dovremo agire dal registro, per farlo procedere così:

Premere i pulsanti WIN + R e digita

regedit

recarsi nel percorso:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System

Ora, se non presente, aggiungere un valore DWORD chiamandolo VerboseStatus, impostarlo a valore 1 per abilitarlo, eliminarlo per disabilitare la funzione.

Articolo a cura dell’Angolo di Windows

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento