Windows Update: ora potete premere il pulsante (aggiornato 2021)

Windows Update: ora potete premere il pulsante (aggiornato 2021)

Ora potete farlo! Ricordate quando abbiamo riportato l’esortazione “Windows Update: non premete quel pulsante“? Bene, finalmente Microsoft ha modificato il funzionamento di Windows Update.

Vediamo cosa cambia

Windows Update: la situazione fino ad ora

Fino a qualche giorno fa premendo il pulsante Verifica aggiornamenti in Windows Update, si andava ad installare anche aggiornamenti non strettamente indispensabili, classificati come “C” e “D”, ovvero aggiornamenti opzionali.

wu01

Questo aveva creato alcuni problemi in alcuni sistemi, alcuni addirittura inibivano alcune funzionalità di sistema o, peggio, o minavano la stabilità stesso di Windows.

Windows Update: la situazione oggi

Finalmente, da adesso in poi, premendo quel pulsante NON verranno più installati anche gli aggiornamenti opzionali, ma soltanto quelli strettamente necessari classificati come “B”, mentre gli altri aggiornamenti verranno visualizzati all’utente che deciderà se installarli o meno.

Aggiornamento 2021: Microsoft ha migliorato ulteriormente il funzionamento di Windows Update, ora gli aggiornamenti opzionali o facoltativi sono ben indicati sotto alla voce Controlla aggiornamenti, come da immagine.

Windows Update: ora potete premere il pulsante (aggiornato 2021)

Così facendo si potrà interagire con Windows Update con lo stile di Windows 7, dando così piena facoltà all’utente di scegliere COSA installare nel proprio sistema operativo o meno.

Leggi anche  Come recuperare il proprio account quando Windows crea un nuovo utente standard di default

Ecco ulteriori risorse inerenti Windows Update:

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento