Age of Empires: Definitive Edition è stato ufficialmente rilasciato

Tempo di lettura: < 1 minuto

Alla mezzanotte fra il 19 e il 20 febbraio 2018 lo Store di Microsoft Windows ha finalmente rilasciato la versione finale di Age of Empires: Definitive Edition. Chi l’aveva prenotato nei mesi scorsi e aveva installato la beta, oggi ha già ricevuto l’aggiornamento automatico alla versione finale.

Lunedì 19 febbraio Mixer NYC Studio ha realizzato uno streaming dal vivo, per mostrare un gameplay completo del gioco. Oggi tutti possono provarlo, acquistandolo per circa 20 €.

Che cosa possiamo aspettarci e che cosa non possiamo aspettarci? AoE:DE è una nuova edizione del primo Age of Empires, risalente a circa 20 anni fa, compreso dell’espansione dedicata all’impero romano. La grafica è stata migliorata, ma molti elementi di gioco sono rimasto uguali.

Nello scarno menu delle impostazioni, non si può cambiare la risoluzione di gioco. È utilizzata quella di Windows o quella nativa dello schermo. Questo significa che se lo schermo utilizza una risoluzione 4K, sarà utilizzata quest’ultima.

Purtroppo, chi sperava che fossero inclusi anche AoE II III non sarà accontentato. Saranno inclusi in Age of Empries IV? Arriverà una Definitive Edition per ciascuno degli altri due episodi? Una cosa è sicura, intanto che Age of Empires II ha continuato a essere supportato da Microsoft, il terzo episodio sembra essere stato dimenticato, infatti da più di un anno un aggiornamento di Windows 10 ha reso il titolo non funzionate in molte macchine.

Speriamo che il nostro gameplay vi permetterà di assaporare AoE:DE. Dura poco più di 20 minuti.

Seguimi
Latest posts by Giovanni Correddu (see all)
(Visited 217 times, 1 visits today)
Leggi  Microsoft corregge il problema dei download infiniti con Windows Store

Giovanni Correddu

Appassionato del mondo Windows dai tempi di Windows 95 fino a Windows 10 Consulente Digitale presso 10 kilo.it e Genius presso TechAssistance.it. Creatore e compositore musicale. Nero Ambassador e Nero VIP In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!