Kaspersky farà analizzare il suo codice sorgente da un ente indipendente

Tempo di lettura: < 1 minuto

Kaspersky, negli ultimi mesi, è stata al centro di importanti rivelazioni oltre che dall’estromissione da alcune catene commerciali importanti americane: queste notizie di certo non hanno aumentato la fiducia dei consumatori nei prodotti Kaspersky. 

Per questo motivo il gigante della sicurezza russo ha annunciato alcune operazioni di trasparenza che applicherà a breve periodo, ovvero nel prossimo anno:

  • revisione del codice sorgente da parte di autorità internazionali competenti e riconosciute
  • revisione indipendente dei processi interni all’azienda 
  • creazione di tre “trasparency centre” di cui il primo già nel prossimo anno, altri tre vedranno la luce in Asia, Europa e Stati Uniti entro il 2020
  • aumento dei premi del “Bug Bounty Program”, arriverà a pagare fino a 100 mila dollari per vulnerabilità scoperte nei prodotto Kaspersky

Questo dopo le rivelazioni di queste ultime  settimane, di cui riportiamo la copertura:

Altre catene commerciali negli USA tolgono i prodotti Kaspersky dalla vendita

Il congresso USA chiama Eugene Kaspersky a difendersi dalle accuse di questi mesi

Kaspersky si difende dai sospetti negli USA di spiare per conto della Russia

Kaspersky rimossa dalla lista ufficiale dei venditori servizi IT del governo USA

Hacker israeliani scoprono hacker russi che spiano gli americani

Approfondimenti: Kaspersky Lab announces comprehensive transparency initiative

Elvis
Seguimi
(Visited 62 times, 1 visits today)
Leggi  Prodotti Office piratati abilitavano hack NSA

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!