Quale sarà il futuro di Google? L’Intelligenza Artificiale sarà dappertutto?

Nella giornata di ieri c’è stato il Google I/O, una conferenza tenuta da Google che potrebbe corrispondere al Microsoft Build. Ieri possiamo dire con certezza che c’è stata una conferenza con tantissimi nuovi annunci interessanti ed una decisa svolta anche nell’atteggiamento da parte della casa di Mountain View. Vediamo alcune di queste novità

L’intera diretta dell’evento

Ecosistema Google, non solo motore di ricerca

Ormai da diversi anni Google non è solo un motore di ricerca, basti pensare al mondo Android oppure a tutti quei servizi (Maps, Discovery ecc.) che quotidianamente usiamo che fanno parte di grande ecosistema (di cui magari non ci rendiamo conto).

Da qualche tempo Microsoft, competitor nel segmento della ricerca con Bing, ha lanciato l’assistente artificiale ChatGPT cosa che sembrava segnare un sorpasso in questo ambito nei confronti della research di Google.

In realtà sotto questo aspetto gli investimenti da parte della casa di Mountain View sono iniziati diverso tempo fa, con investimenti pari a 100 miliardi di dollari con BARD e i suoi successori.

Infatti Google ha annunciato che estenderà l’utilizzo della propria AI a moltissimi ambiti come ad esempio Gmail ed in particolare alla ricerca che si integrerà con servizi esterni grazie agli accordi stretti con Adobe, Apple, Nvidia, Samsung, Spotify ed alcune altre.

Ad esempio, con Bard ci sarà una ricerca interattiva molto più visuale, come si evince dalla GIF qui sopra.

L’assistente artificiale sarà integrato e maggiormente presente in quasi 3 miliardi di dispositivi Android sparsi nel globo, cosa che significa un impatto molto importante nella vita di ogni giorno. Sotto l’aspetto relativo Android Google ha annunciato molte novità in ambito hardware.

Google Pixel 7a, Pixel Fold e Smartwatch

Il primo vero smartphone AI First sarà il Google Pixel 7a che integrerà tantissime funzioni strettamente correlate all’intelligenza artificiale, potenziate anche a livello strettamente hardware grazie al chip G2 appositamente pensato per l’AI.

Qui il video ufficiale di Google:

Alcune novità saranno:

Controllo delle chiamate prima di rispondere

Puoi utilizzare Schermata di chiamata per scoprire chi sta chiamando e perché prima di rispondere a una chiamata. La funzione Schermata di chiamata funziona sul dispositivo e non utilizza Wi-Fi o dati mobili. Scopri come controllare le tue chiamate.

Modalità Migliora chiamata

Il telefono Pixel può filtrare il rumore di fondo del chiamante e migliorare la sua voce, in modo che tu possa sentirlo quando si trova in un luogo affollato o rumoroso. Scopri come attivare Clear Calling.

Gestione chiamate con menù automatico

Quando chiami un’azienda con un menu automatico, Direct My Call ti mostra la trascrizione e le opzioni di menu sullo schermo. Per scegliere un’opzione di menu, puoi toccare i pulsanti sullo schermo. Scopri come utilizzare Direct My Call.

L’AI gestirà le attese

Quando chiami un’azienda e vieni messo in attesa, puoi scegliere di lasciare che l’Assistente Google ti attenda in attesa. Il telefono ti avvisa quando il rappresentante dell’assistenza è pronto a parlare con te. Scopri come usare Hold for Me.

Pixel Fold e Google Tensor G2

Il primo smartphone pieghevole di Google è il Pixel Fold che segna ai produttori le linee guida per i Folded Android, un po’ come ha fatto Microsoft con il Surface Duo, ormai arrivato alla seconda versione.

Le principali novità che lo interesseranno sono le seguenti:

  • doppio display entrambi totalmente indipendenti
  • funzionalità di traduzione in tempo reale (vedi video)
  • modalità di chiusura a cerniera ultra-resistente
  • smartphone più sottile del settore
  • dimensioni da 5,8” pollici da chiuso e 7,6” da aperto
  • possibilità di fare selfie con la fotocamera principale
  • maggior integrazione con l’assistente per selfie e controlli dedicati a Youtube

E queste sono solo alcune tra le principali, molte altre novità sono state annunciate, come ad esempio la maggior integrazione con Gmail e la creazione di email/testi, l’AI aumenterà la presenza anche nei messaggi e tanto altro ancora.

Voi avete guardato la diretta? Cosa ritenete più interessante? Ditecelo nei commenti.

Articoli Correlati

Microsoft rilascia la versione di anteprima Win10 RP 19045.4353

Problema strumento di preparazione del sistema Win10 risolto

Problema aggiornamento opzionale di Gennaio Win10 utenti Business