Microsoft Flight Simulator in arrivo il 18 agosto

Microsoft Flight Simulator in arrivo il 18 agosto
Tempo di lettura: 2 minuti

Uno dei giochi più interessanti e completi di Microsoft si appresta al debutto: anzi, chiamarlo “gioco” è veramente riduttivo, parliamo di un simulatore di volo. Vediamo in che versioni uscirà

Un’autentica rivoluzione nei simulatori

Stiamo veramente parlando di una rivoluzione: Flight Simulator infatti si appoggia alla rete di Azure per la rappresentazione grafica (si parla di 2 Petabyte di dati) ottenendo così un risultato sorprendente, potete vederlo con i vostri occhi:

Secondo gli sviluppatori sarà possibile, per i piloti, vedere la propria piazza preferita, la pizzeria punto fisso di ritrovo o, perché no, anche la propria casa. I dettagli non mancheranno, come ad esempio si vedrà l’inquinamento delle città, i temporali con lampi annessi.

Il gioco sarà disponibile in tre edizioni, quella Standard con 20 aeroplani e 30 aeroporti, la Deluxe con 25 aeroplani e 35 aeroporti e la Premium Deluxe con 30 aeroplani e 40 aeroporti.

Qui sotto l’elenco completo dei modelli di aeroplani ed aeroporti divisi per versione (scorrere la freccia per vedere ogni immagine al completo).

Insomma, un esperienza visiva senza precedenti. Ora sorge la domanda, ma i requisiti? Vediamoli insieme

I requisiti minimi e consigliati

I requisiti minimi sono i seguenti, quelli consigliati non sono indicati da Microsoft:

OSWindows 10 (v. 1909)
ProcessorIntel i5-4460, Ryzen 3 1200
GPUNVIDIA GTX 770, Radeon RX 570
Memory8 GB RAM, 2 GB VRAM
Storage150 GB
DirectXDirectX 11

Noi aggiungiamo anche una buona connessione ADSL per il godimento pieno delle potenzialità del gioco. Il sito ufficiale del gioco è raggiungibile qui, altre modalità di acquisto sono raggiungibili dal sito aerosoft.

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: