Home News Social network e film Marvel, un legame indissolubile

Social network e film Marvel, un legame indissolubile

da Sara Ramondino

Direttamente dalle sale cinematografiche dei Marvel Studios hanno avuto origine una serie di film di supereroi ispirati ai fumetti della Marvel Comics degli anni ’60.

Un po’ di Storia

Questa serie è conosciuta con l’acronimo MCU, ovvero, Marvel Cinematic Universe. Il primo film della serie ad essere inaugurato è stato Iron Man nel 2008, insieme ad Iron Man 2 nel 2010; poi ci son stati Thor e Captain America – Il primo Vendicatore nel 2011, tutti distribuiti dalla Paramount Pictures. L’incredibile Hulk del 2008 è stato, invece, distribuito dagli Universal Studios. The Avengers del 2012, della Walt Disney, segna la fine della “Fase Uno” di produzione filmica della MCU.

Social network e film Marvel, un legame indissolubile

Alla “Fase Due” appartengono Iron Man 3 del 2013, Thor: The Dark World del 2013, Captain America: The Winter Soldier del 2014, Guardiani della Galassia del 2014, Avengers: Age of Ultron del 2015 e Ant-Man 2015. Si ricorda anche la “Fase Tre” composta da Captain America: Civil War del 2016, Doctor Strange del 2016, Guardiani della Galassia Vol. 2 del 2017, Spider-Man: Homecoming del 2017, Thor: Ragnarok del 2017, Black Panther del 2018, Avengers: Infinity War del 2018, Ant-Man and the Wasp del 2018, Captain Marvel del 2019, Avengers: Endgame del 2019 e Spider-Man: Far from Home del 2019.

Attualmente i Marvel Studios sono attivi per la produzione di un nuovo ciclo filmico, denominato “Fase Quattro” e in questa rientrano diversi film del 2021 come Black Widow, Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli, Eternals, Spider-Man: No Way Home (2021) e altri ancora.

I canali social per interagire con i propri fan

Data la vastissima produzione e l’enorme successo raggiunti dalla Marvel nel corso di questi decenni, vien da chiedersi se sia tutto riconducibile alla sola potenza e dinamicità dei contenuti e personaggi dei film o ci sia dell’altro?

Sembrerebbe scontato dirlo, eppure i social media giocherebbero un ruolo non indifferente in questo scenario. I film della Marvel in questi ultimi anni hanno cavalcato con vigore la potente onda del Web 2.0.

Come ha fatto notare brillantemente nel suo blog Mirco Paganelli, un amatore dei film Marvel:

…la Marvel ha schierato in formazione d’attacco il suo social media team, il quale ha sfruttato i propri canali social per comunicare e interagire con il proprio pubblico”.

Una riflessione questa che è stata formulata proprio in occasione dell’uscita di Avengers Age of Ultron il 22 aprile 2015. Dunque, per trasformare l’uscita di un film in un “evento mondiale” – per riprendere le parole di Paganelli – è stata necessaria una social media strategy in modo da ‘preparare’ il proprio pubblico alla novità cinematografica.

Trailer per pubblici ampi

La fruizione dei trailer attraverso i canali social, inoltre, rappresenta un ulteriore strumento per invogliare gli utenti a conoscere le ultime novità della Marvel; sfruttando questa strategia, infatti, è possibile raggiungere un pubblico molto più ampio di quanto si possa immaginare, composto soprattutto da chi di fumetti e film se ne intende poco.

Un qualsiasi utente mentre è connesso al proprio profilo Facebook – per esempio – può imbattersi in un trailer che pubblicizza l’ultimo film in programma.

In un articolo pubblicato sul sito di “Supereva” del gennaio scorso sono stati evidenziati gli umori dei fan dei film Marvel sui social. L’articolo si intitola “Avengers 5 ‘prima o poi’ arriverà, l’ironia dei fan sui social” e in questo è stato messo in risalto come il network si sia trasformato in un vero e proprio ‘tavolo da bar’ dove poter discutere e scambiarsi opinioni, piaceri e malumori sui sequel Marvel.

Infatti si legge: “È bastata una semplice frase di Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, a scatenare un’ondata di entusiasmo sui social network e a mandare in tendenza l’hashtag #Avengers5”.

È interessante puntualizzare in merito alla potenza del network anche per parlare del proprio film preferito attraverso l’icona del cancelletto, in modo da dare vita a nuovi codici e hashtag.

Giovanni Macrì, sindaco di Tropea, lo scorso 19 agosto ha utilizzato la piattaforma Facebook per comunicare ai suoi concittadini l’uscita del prossimo film Marvel girato nell’incantevole perla della Calabria tirrenica. Si tratta del sequel di Captain Marvel, il cui titolo sarà The Marvels. Le riprese di questo sono iniziate il 27 agosto e l’uscita nelle sale cinematografiche è prevista per l’11 novembre 2022.

Contenuti Virali in tutti i Social

Su “Cinematographe.it” a proposito di Avengers: Endgame uscito nel 2019 si legge: “Avengers: Endgame è talmente chiacchierato che i social media sono esplosi in milioni di conversazioni. Il social media Twitter ha svelato che il film numero quattro sui Vendicatori MCU è stato tweettato più di 50 milioni di volte dall’inizio del 2019”. I social – in questo senso – fungono da ‘misuratori’ del tasso di coinvolgimento del pubblico per quanto riguarda i film Marvel. Dunque secondo le statistiche rilevabili dai social network Avengers: Endgame è stato il film più ‘twittato’ di sempre.

Sul sito di “DeeJay” in un articolo pubblicato il 13 ottobre 2021 si è discusso in merito al rapporto tra social network e MCU con questo commento: “Alcuni videoclip e una serie di poster character pubblicati su Twitter dalla casa di produzione hanno portato fermento attorno al film sui supereroi prossimo all’arrivo nelle sale”.

Ancora una volta è possibile confermare il legame stretto tra un canale social come Twitter e i film Marvel. In effetti agli utenti è bastato adocchiare alcuni videocilp di “Eternals” su Twitter per rimanerne ‘rapiti’. Sersi, Ikaris, Makkari, Kingo, Thena, Phastos, Gilgamesh, Ajak, Druig e Sprite, sono state le dieci immagini dei personaggi comparse nel videoclip con l’intento di pubblicizzare Eternals e catturare sempre più l’attenzione dei fan.

Marvel Avengers Alliance Tactics”, il gioco della Marvel disponibile su Facebook

Un notizia ancor più entusiasmante che lega i social network al colosso cinematografico della Marvel è riconducibile all’uscita nell’estate del 2014 di “Marvel Avengers Alliance Tactics”, il primo gioco della serie disponibile su Facebook. Nel videogame i giocatori, collegandosi ai loro profili social, vestono i panni del comandante S.H.I.E.L.D. per salvare il mondo; e per compiere questa salvifica azione il comandante può scegliere tra oltre 20 eroi Marvel, come Iron, Thor, Capitan America e Loki. Dunque l’interazione tra utenti social e Marvel non è una novità ma di sicuro si configura ancora oggi nel 2021 un sistema vincente per far conoscere i film del MCU a tutti.

La rimozione dai social del trailer di Spider-Man: No Way Home

Ma i social network, talvolta, possono anche trarre in tranello i propri utenti e le stesse aziende che producono un prodotto. È il caso di un trailer di Spider-Man: No Way Home, comparso su TikTok ed altri social media il 21 agosto 2021, poi immediatamente rimosso. Ciò ha destato un certo scalpore soprattutto fra gli amatori dei film MCU, tanto da non riuscire a spiegarsi quanto accaduto.

Su “Metropolitan Magazine” in un articolo dell’agosto scorso, si commenta a riguardo: “Quello che è certo è che la Sony ha subito provveduto a far sparire il supposto trailer, ritirato ‘su richiesta dei detentori del copyright’, per cui non sappiamo come e chi l’abbia fatto trapelare in anticipo su internet”.

Pertanto, da quanto considerato, è difficile risalire a chi con foga e intrepidazione, abbia fatto girare per primo il trailer sui social. La rimozione, tuttavia, si spiega col fatto che il video – di circa due minuti – fosse tratto da un trailer ancora non definitivo, in cui mancavano diversi effetti speciali.

Questo appena esposto, quindi, rappresenta un episodio alquanto curioso, dove i social network sembrano in certi ambiti prendere il sopravvento sul mainstream e non voler rispettare certi standard o ‘limiti’ imposti dall’ ‘alto’. Eppure è indiscutibile riconoscere che l’industria cinematografica Marvel abbia incrementato in questi ultimi anni incassi, impatto sulla popolazione e audience grazie al potere nevralgico e capillare del social media.

Non perdere questi contenuti:

Lascia un commento