Windows Defender avrà la protezione contro i PUA/PUP con l’update di Maggio

Tempo di lettura: < 1 minuto

Un’introduzione molto attesa che mancava in Windows Defender: quella contro i PUA/PUP ovvero software potenzialmente dannosi.

Cosa sono i PUA/PUP?

Prima di tutto bisogna capire di cosa si sta parlando: i PUA esattamente significa Potentially Unwanted Applications mentre PUP Potentially Unwanted Programs.

Si capisce molto dalla definizione, ovvero si tratta di tutte quelle applicazioni/programmi che si installano, ad esempio, in automatico usando altre installazioni.

Le famose “spunte” che in molti processi d’installazione, se non rimosse, installano software aggiuntivo nel sistema.

Veramente la protezione era già presente in Windows Defender, non c’era la possibilità di abilitarla direttamente dal pannello dell’antivirus, bensì poteva esser attivata solo attraverso una modifica al registro o attraverso il group policy (ne abbiamo parlato qui).

Oppure poteva venir abilitata (insieme a molte altre funzioni) attraverso uno strumento dedicato, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Impostazione da abilitare dalla versione di Maggio

Nella versione che sarà rilasciata a breve, denominata 2004 (Maggio Update) avremo quindi la possibilità di abilitare la voce relativa questa protezione, direttamente nelle impostazioni dedicato al “Controllo App e del Browser“, in cui vedremo questa schermata:

Voce da abilitare dalla versione 2004

Questo, aggiunto al fatto che la medesima protezione è stata integrata nel nuovo Edge basato su Chromium reperibile da Impostazioni > Privacy e Servizi, potrà alzare il livello di sicurezza del sistema contro questo tipo di minacce, che sono sempre più presenti in molti software anche famosi.

Elvis
Seguimi
(Visited 46 times, 1 visits today)
Leggi  FIX: Problema reti WI-Fi C:/windows/SyWOW64/AppIdPolicyEngineApi.dll

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!