Ecco 10 musei da visitare stando a casa

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutta Italia è in zona rossa: spostamenti limitati (per valide e motivate ragioni) per tutti, cosa che costringe molti italiani a casa. Ecco un modo virtuoso e culturale per passare il tempo, visitando virtualmente i musei.

Pinacoteca di Brera e Galleria degli Uffizi

La Pinacoteca di Milano offre la propria collezione online con oltre 600 dipinti, è possibile visitarla direttamente dal sito ufficiale.

La Galleria degli Uffizi di Firenze ha allestito delle mostre virtuali con immagini in alta definizione, dando la possibilità di scoprire gratuitamente molti capolavori.

Musei Vaticani, British Museum e Prado

Anche i Musei Vaticani hanno creato un tour virtuale che permette di vedere molte opere di altissimo valore.

Il British Museum ha una collezione online che racchiude le opere fino al 2017, è in fase di lancio quest’anno una nuova collezione aggiornata.

Home del Brithish Museum

Il Museo del Prado di Madrid invece offre la possibilità di visualizzare in alta definizione oltre 5 mila opere.

Louvre, Metropolitan Museum e Hermitage

Altri tre musei di fama mondiale si sono attivati in questa direzione, ad esempio il Louvre di Parigi offre dei tour virtuali per visitare virtualmente il museo, ora chiuso.

Il Metropolitan Museum di New York invece ha creato, insieme a Google, un portale dove è possibile accedere a tantissimi contenuti interattivi, in collaborazione anche con altri musei.

Museo Archeologico e Galleria Nazionale d’arte

Il Museo Archeologico di Atene offre l’accesso alla visita virtuale di sculture, antichità preistoriche e molti altri contenuti in alta definizione.

Leggi  Il numero ufficiale dell’OMS che parla italiano

La Galleria Nazionale d’Arte di Washington ha messo online molti contenuti video e fotografici, dando anche interessanti contenuti per docenti.

Elvis
Seguimi
(Visited 8 times, 1 visits today)

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!