Sanremo Story: 2012

Il 2012 è stato un anno particolare. Grazie alla grande pubblicità fatta sulla RAI da Roberto Giacobbo, molti avevano paura che quello del 2012 sarebbe stato l’ultimo Festival. Invece, la cosiddetta profezia Maya non si adempì. Comunque, dopo quell’anno, Gianni Morandi non è più tornato come conduttore, anche se ci ha riprovato durante il biennio baglioniano.

Gianni Morandi fu accompagnato da Rocco Papaleo (tutte le sere) e Ivana Mrázová (dalla seconda serata). In mancanza di una coconduttrice donna la prima serata (la Mrázová stava male), tornarono le due coconduttrici del 2011. Quest’edizione è stata storica per la presenza di due importanti cantautori italiani, uno del Nord e l’altro del Sud: Adriano Celentano e Lucio Dalla (il quale morì una decina i giorni dopo il Festival).

L’edizione 2012 fu vinta dalle donne. Infatti, i primi 4 posti furono coperti da donne. La vincitrice fu Emma con Non è l’inferno.

Al secondo posto troviamo Arisa con La notte. Arisa ricevette il Premio della Sala Stampa Radio e TV Categoria Artisti.

Noemi arrivò terza con Sono solo parole.

4. Gigi D’Alessio e Loredana Bertè – Respirare. La canzone era arrivata inizialmente terza. Comunque, la sala stampa poteva spostare di una posizione una canzone. Di conseguenza, furono scambiate Respirare e Sono solo parole.

5. Pierdavide Carone e Lucio Dalla – Nanì

6. Dolcenera – Ci vediamo a casa

7. Nina Zilli – Per sempre

8. Francesco Renga – La tua belezza

9. Samuele Bersani – Un pallone. Bersani ricevette il Premio della Critica Mia Martini Categoria Artisti.

10. Eugenio Finardi – E tu lo chiami Dio

Da un paio di anni il social network sembrava imporsi sempre più nelle vite degli esseri umani di tutto il mondo, e così è stato. Gli organizzatori di Sanremo lo avevano previsto. Infatti, decisero di sostituire la “vecchia” sezione Giovani con la Sezione Sanremosocial, che permise agli internauti di interagire con i nuovi cantanti.

Leggi  Il mondo dello streaming: speciale Musica Classica

Il vincitore di questa sezione fu Alessandro Casillo con È vero (che ci sei), seguito da Iohosemprevoglia con Incredibile.

Al terzo posto troviamo Erica Mou con Nella vasca da bagno del tempo. Mou ricevette il Premio della Critica Mia Martini Categoria Sanremosocial e il Premio della Sala Stampa Radio e TV Categoria Sanremosocial.

4. Marco Guazzone – Guasto. Guazzone ricevette il Premio Assomusica per la miglior performance live.

Sei degli otto partecipanti furono scelti tramite un concorso che si tenne online, Sanremosocial Day – La sfida.

Per la prima volta, durante la terza serata anche a degli ospiti stranieri fu consegnato un premio, che parteciparono a una mini sfida. Si tratta di Marlene Kuntz e Patti Smith, che cantarono Impressioni di settembre in coppia.

La sfida in questione riguardava le canzoni italiane più famose oltre confine. Tra i brani in gara, segnaliamo My Sweet Romagna (Romagna mia). Sì, anche un brano di Secondo Casadei, un brano liscio, ha fatto il giro del mondo, essendo stato tradotto in inglese.

Al contrario, i cantanti in gara si esibirono con successi di tutto il mondo, alcuni dei quali proprio dei cantanti che si esibirono nell’altra mini sfida.

Il Premio Città di Sanremo andò a Gianmarco Mazzi e Lucio presta, mentre il Premio Regione Liguria fu consegnato ad Alessandro Casillo.

A differenza di Lucio Dalla, Adriano Celentano non era uno dei cantanti sfidanti. Si presentò come ospite. Durante la prima serata pronunciò un discorso in cui attaccò la Chiesa cattolica e la Corte costituzionale. In particolare parlò contro le riviste Avvenire e Famiglia Cristiana, che definì “inutili”, “ipocrite”. Le invitò a chiudere. Almeno una delle due, in effetti, ha rischiato di chiudere recentemente.

Noi non siamo nati per morire, siamo nati per vivere.

Anche i conduttori e altri ospiti intervennero nella seconda parte del discorso, quando Celentano si spostò dall’argomento “Religione” alla “Politica”.

Leggi  Sanremo Story: 2020

La serata finale ha visto cantare in coppia un duo per la prima volta, Gianni Morandi e Adriano Celentano. Cantarono Ti penso e cambia il mondo di Celentano. Nonostante la loro lunga carriera, non solo come cantanti ma anche come attori, non si erano mai esibiti insieme, nemmeno all’interno dei musicarelli.

Altri due ospiti fissi furono Luca e Paolo, che l’anno precedente avevano affiancato Morandi nel condurre lo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *