Come avere sia il vecchio Edge che il nuovo in Windows 10

Come avere sia il vecchio Edge che il nuovo in Windows 10

Prima di installare il nuovo browser Edge è possibile applicare una configurazione che permette l’uso affiancato di entrambi i browser, vediamo in che modo.

Installazione affiancata: requisiti

C’è un requisito da soddisfare per far in modo di poter applicare la configurazione: è necessario che il nuovo browser Edge su Chromium non sia installato.

Infatti bisogna applicare questa configurazione PRIMA di installarlo, in modo da permettere le presenza affiancata di entrambi i browser.

Quindi prima di applicare i suggerimenti seguenti, rimuovere il nuovo browser se presente.

Primo metodo: tramite le group policy

Le policy di gruppo dedicate a Microsoft Edge, normalmente, non sono presenti. Per installarle è necessario seguire alcuni accorgimenti che abbiamo indicato in questo articolo.

Policy di Edge abilitate seguendo l'articolo dedicato
Policy di Edge abilitate seguendo l’articolo dedicato

Successivamente, procedere così:

  • premere i pulsanti WIN + R e digitare “gpedit.msc”
  • recarsi nel percorso

Configurazione computer >Modelli amministrativi > Microsoft Edge Update > Applicazioni.

Cercare la regola Consenti esperienza browser Microsoft Edge affiancata ed impostarlo su Abilitato.

Al termine riavviare il sistema e procedere con l’installazione del nuovo browser.

Creiamo un valore nel registro

Se invece non abbiamo le group policy avendo magari un sistema Home, è possibile intervenire nel registro di sistema, vediamo come.

Creare una nuova chiave ed un nuovo valore DWORD
Creare una nuova chiave ed un nuovo valore DWORD
  • premere i pulsanti WIN + R e digitare “regedit”
  • recarsi nel percorso
 HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft
  • creare una nuova chiave chiamandola EdgeUpdate
  • ora posizionarsi nella nuova chiave e creare il valore DWORD (32 bit) denominandolo “Allowsxs
  • aprire il valore appena creato ed assegnare il valore 1
  • riavviamo il sistema

Avviso L’errata modifica del Registro di sistema tramite l’editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non è in grado di garantire la soluzione di problemi derivanti dall’errato utilizzo dell’editor del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell’utente. Prima di procedere a modifiche del registro si consiglia di effettuare un salvataggio delle chiavi interessate, come indicato in:Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Ora sarà possibile procedere all’installazione del nuovo browser Edge che sarà affiancato al vecchio browser.

Leggi  Come aggiungere al tasto destro il reset ai permessi in tutti i sistemi Windows

Approfondimenti: MS DOCS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: