Ex dipendente Microsoft spiega il motivo dei tanti problemi negli update

Ex dipendente Microsoft spiega il motivo dei tanti problemi negli update

Negli ultimi mesi c’è stata un escalation dei problemi riscontrati dagli utenti dopo aver installato aggiornamenti cumulati o feature update, cosa che ha causato diversi malumori fra gli utenti di Windows 10. Un ex dipendente Microsoft spiega, secondo lui, quali sono i problemi alla base di questa situazione.

Chi è l’ex dipendente

Jerry Berg è stato dipendente di Microsoft per oltre 15 anni, si occupava di progettare e sviluppare processi atti ad automatizzare il testing di Windows. Ha lasciato l’azienda dopo il rilascio di Windows 8.1

Prima del 2014-2015 Microsoft aveva il Windows Test Team che era dedicato al test degli aggiornamenti in condizioni reali, ovvero in computer fisici con diverse configurazioni che andavano a coprire la maggior parte delle configurazioni presenti nel mercato.

Niente più Windows Test Team

Con il rilascio di Windows 10, però, Microsoft ha deciso di sciogliere il Test Team e dirottare il testing in ambienti virtualizzati usando la telemetria per raccogliere i dati e spostando quindi una considerevole mole di test nel programma Windows Insider.

Il limite della telemetria è che non avrà mai lo stesso risultato di test eseguiti in molteplici configurazioni fisiche come veniva eseguito in passato dal Windows Test Team.

Infatti, i risultati purtroppo si sono visti negli ultimi tempi, cosa che infatti ha spinto Microsoft a rilasciare i feature update (1903, ecc) in maniera graduale escludendo di fatto gli utenti ritenuti “non compatibili” con l’aggiornamento.

Berg spera che Microsoft veda il video da lui pubblicato e che si possa tornare al vecchio metodo, affiancando ai metodi esistenti anche quello del test fisico degli aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *