Nuove Sound Blaster AE-7 e AE-9

      Nessun commento su Nuove Sound Blaster AE-7 e AE-9
Sound Blaster AE-7

Lo scorso 9 luglio, Creative Labs ha presentato due nuove schede audio, le Sound Blaster AE-7 e AE-9. Obiettivo delle due schede audio è ricordare al mondo che la famiglia Sound Blaster quest’anno compie 30 anni (sarà per questo che non è stato utilizzato il nuovo nome Sound BlasterX?).

Naturalmente, essendo due schede nuove, devo anche includere caratteristiche nuove, superiori ai modelli precedenti.

Le due schede sono simili concettualmente: sono grigie e hanno lo stesso processore Sound Core 3D. Comunque, le due schede hanno connettori differenti e, soprattutto, due accessori completamente diversi.

Ad

Andiamo a scoprirle.

Sound Blaster AE-7

Guardate il nostro video di unboxing

La nuova AE-7 prevede 5 connettori analogici (4 in uscita e uno ingresso) e uno digitale (ottico in uscita), oltre a un accessorio interessante: si tratta di un modulo di controllo audio con due ingressi e due uscite stereofoniche.

Ecco la scheda audio montata sul nostro PC. Si riconosce dalla dicitura AE-7 gialla (retroilluminata).

Il modulo va collegato all’ingresso del microfono e all’uscita delle cuffie. I due cavi incorporati prevedono dei mini-jack stereofonici. Le altre tre uscite servono a gestire fino a 6 canali audio, ma via software si possono ricreare virtualmente altri due canali, passando da un reale 5.1 a un virtuale 7.1. A differenza delle due Sound BlasterX AE-5 e AE-5 Pure Edition, l’uscita ottica include le codifiche Dolby Digital Live e DTS Connect. In questo modo, sarà possibile godere appieno dell’audio sia anteriore che posteriore separato.

Il BIOS UEFI della nostra scheda madre riconosce la presenza di un dispositivo, ma non sa come si chiama. Nessun problema, tramite il software la scheda funzionerà in modo impeccabile

Il software è simile concettualmente a quello delle AE-5, ma ha cambiato nome (ora si chiama Sound Blaster Command) ed è stato ristrutturato dal punto di vista grafico. È compatibile anche con l’App per dispositivi mobili Scout Radar. Proprio come il software dell’altro gioiello Sound Blaster presentato recentemente, lo SXFI Control, il software contiene una lista di cuffie preconfigurate da collegare al modulo esterno. A differenza dello SXFI, però, al momento l’elenco è corto, e tutti i modelli, fatta eccezione per due di Apple, sono prodotti da Creative Labs.

Leggi  Creative Outlier Gold

Indistintamente dalla marca, comunque, sarà possibile intervenire sui valori ohm delle cuffie, così da fornire la corretta amplificazione.

Il processore audio si chiama Sound Core 3D, ed era presente in diverse schede audio del recente passato, comprese alcune incluse nelle schede madri. Non sappiamo se sia stato migliorato. Sappiamo, comunque, che si tratta di un quad-core molto potente, cui si aggiunge un DAC nuovo (di classe ESS SABRE 9018) e più potente rispetto le schede precedenti (127 dB). Il processore “capisce” quando intervenire, così da sgravare il carico della CPU e della GPU durante specifiche situazioni (gaming, elaborazione video, ecc.).

La scheda audio dovrebbe supportare nativamente i Super Audio-CD (SACD), grazie alla riproduzione non solo PCM ma anche DSD64 fino a 32-bit / 384 kHz. È per esempio possibile attivare la funzione Modalità diretta, che permette di godere dell’audio così com’è nella sorgente. Questa funzione disattiva le funzioni Surround e quelle legate all’equalizzazione.

Non mancano funzioni legate alla registrazione. Togliendo le miriadi di impostazioni legate al microfono, che rielaborano in stereofonia, è anche possibile registrare i suoni del PC non solo in 2 canali ma addirittura in 6 canali!

La scheda è stata pensata anche per chi volesse utilizzare il proprio PC in ambiti professionali come l’eSport. Mettiamo il caso che una persona volesse ascoltare l’audio in cuffia ma anche permettere agli spettatori di sentire il suono in 5.1 canali? Si può fare! Se, però, si vuole trasferire il suono esclusivamente sulle cuffie, basterà cliccare su quest’icona ed evidenziare le cuffie.

Quest’icona si trova in basso a sinistra del programma Sound Blaster Command

Naturalmente, un videogiocatore potrà anche sfruttare i profili predefiniti per diversi videogiochi: Arena Of Valor, Battlefield, Call of Duty, CounterStrike, DOTA; Fortnite, League Of Legends, Metal Gear Solid, Overwatch, PlayerUnknown’s Battlegrounds, Project CARS, Rocket League, The Witcher.

Per gli altri videogiochi, basterà selezionare uno di questi ooppure i profili generici: Stadio, Giochi di ruolo, Strategia in tempo reale, Corsa, Spari in prima persona, Avventura e azione, Giochi.

Leggi  Cuffie economiche vs cuffie di marca

Per gli amanti della musica e del cinema, si troveranno alcuni profili già pronti. Finalmente funziona in modo perfetto quello denominato Notte. A parte troviamo l’Equalizzatore che contiene voci aggiuntive per svariati generi musicali. Attivando l’Encoder DTS Connect sarà possibile scegliere fra Modalità Cinema e musica.

Considerando le modiche apportate negli ultimi aggiornamenti di Windows 10 alle funzioni legate all’audio, ora sarà semplice gestire molte funzioni grazie al Mixer integrato nel software dell’AE-7. Inoltre, se si utilizza il cavo ottico e si desidera godere dell’audio originale di un film, basterà disattivare l’Encoder e andare in Riproduzione, accertarsi che, nella sezione Digitale, Riproduci mix stereo sia su OFF e cliccare su Imposta come predefinito. Consigliamo di utilizzare Cyberlink PowerDVD per godere appieno dell’audio dei film.

Nelle prove fatte sulla scheda audio, il suono si è dimostrato perfetto. Bisogna imparare a usare bene le funzioni di equalizzazione predefinite (oppure se ne possono creare secondo le proprie esigenze), per godere appieno della sua qualità. Basteranno pochi minuti per prender possesso di queste funzioni. Dal punto di vista sonoro la scheda si è dimostrata perfetta: 10 e lode. E questo vale sia in ambito videoludico che musicale e cinematografico.

L’unico neo riscontrato riguarda il modulo esterno. È dotato di due microfoni incorporati, che dovrebbero servire a pulire il suono dai rumori ambientali (immaginate uno streamer di videogiochi che non vuol far sentire le sue dita che premono i tasti della tastiera e del mouse) durante l’uso di un microfono. Purtroppo, però, se non si connettono delle cuffie, e si utilizzano gli altoparlanti, inizierà un eco di tutti i rumori, rendendo impossibile l’utilizzo di un microfono.

Leggi  Sound BlasterX AE-5: quando una X serve a fare un reboot

È possibile che questo bug non sia dovuto alla scheda audio bensì a Windows 10, perché gli ultimi aggiornamenti, come scrivevamo sopra, hanno stravolto le impostazioni audio. Speriamo che i programmatori Creative insieme con quelli di Microsoft risolvano presto questi bug.

Parliamo del prezzo

Il prezzo della Sound Blaster AE-7 è di 229 €. Comunque, è possibile ottenere uno sconto del 15% cliccando qui. Questo sconto è valido per chi possiede già (e può dimostrarlo) un prodotto Creative precedente.

In un altro articolo parleremo della sorella maggiore, la Sound Blaster AE-9, che non abbiamo a disposizione. Quindi ci baseremo solo su quanto indicato sul sito ufficiale.

Seguimi

Giovanni Correddu

Appassionato del mondo Windows dai tempi di Windows 95 fino a Windows 10 Consulente Digitale presso 10 kilo.it e Genius presso TechAssistance.it. Creatore e compositore musicale.

Nero Ambassador e Nero VIP

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Seguimi

Latest posts by Giovanni Correddu (see all)

(Visited 56 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *