Nuovo virus legato a Telegram: il bot che offre bitcoin

Nuovo virus legato a Telegram: il bot che offre bitcoin

I ricercatori di ESET hanno individuato un nuovo virus legato a Telegram. Ne parlammo già un anno fa. Il virus viene attivato quando si installa il plug-in per la distribuzione gratuita di bitcoin. Colpisce gli smartphone.

Il virus è chiamato Trojan HeroRat, ed è molto pericoloso. Con esso, gli hacker possono gestire da remoto i dispositivi mobili, consentendo ai truffatori del Web di rubare dati personali agli utenti.

È noto che, in sostanza, gli hacker cercano i dati bancari, i portafogli digitali, i contatti della rubrica e leggono i messaggi. Inoltre, con l’aiuto di questo Trojan, è possibile effettuare chiamate, registrare materiale audio e determinare la posizione dello smartphone.

Sono clonate le schermate del dispositivo. È anche possibile cambiarne le impostazioni.

Tutti i comandi vengono trasferiti dal virus usando il protocollo di Telegram. È passato almeno un anno, e il protocollo continua a essere violabile.

Questo pericoloso virus è gestito tramite un bot disponibile nel messenger. Non è, quindi, rilevabile dagli antivirus.

Leggi  OceanLotus: vecchie tecniche, nuova backdoor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: