Apple ha bannato le cripto-valute

Tempo di lettura: < 1 minuto

Farà irritare non pochi utenti la modifica che Apple ha apportato nella “Compatibilità hardware” dei suoi dispositivi.

Apple, infatti, ha affermato che tutte le applicazioni, incluse eventuali pubblicità di terze parti visualizzati all’interno d’esse, non potranno più eseguire processi in background non correlati, come il mining di cripto-valute.

Le applicazioni potranno facilitare le transazioni o i trasferimenti in cripto-valute. Tuttavia, per ottenere l’approvazione per questo tipo di scambio, le aziende dovranno disporre di una serie completa di documenti, compresi i documenti della commissione di titoli.

Leggi  Come impedire il mining delle criptomonete (aggiornato)

Voi cosa ne pensate? Trovate la decisione troppo restrittiva o necessaria per questo tipo di pubblicità? 

Via: Wccftech.com

Seguimi
Latest posts by Giovanni Correddu (see all)
(Visited 37 times, 1 visits today)

Giovanni Correddu

Appassionato del mondo Windows dai tempi di Windows 95 fino a Windows 10 Consulente Digitale presso 10 kilo.it e Genius presso TechAssistance.it. Creatore e compositore musicale. Nero Ambassador e Nero VIP In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!