Connetti con Facebook: attenzione al phishing!

Tempo di lettura: < 1 minuto

I laboratori Malwarebytes mettono in guardia in merito ad una nuova “frontiera” utilizzata in ambito phishing: l’utilizzo della funzionalità “Connetti con Facebook“. 

Questo metodo di autenticazione è largamente utilizzato per tantissimi servizi online, risulta sicuramente comodo ma può esporre a problemi di sicurezza nel caso lo si faccia all’interno di siti fraudolenti o non pienamente attendibili. 

Come avviene

Solitamente attacchi di questo tipo sono veicolati tramite campagne phishing dove viene richiesto di accedere con il nostro account Facebook per continuare: facendolo daremo letteralmente in mano a molteplici siti i nostri dati, email compresa. La connessione, a prima vista, sembra anche attendibile visto che è cifrata, solo grazie al fatto che gli URL iniziano con sites.google.com 

Via: Malwarebytes

Molto spesso viene richiesta anche la domanda e la risposta segreta, questo paventando il blocco dell’account. Attualmente molti URL sono stati messi fuori uso, rimane però alta l’allerta, ragion per cui è opportuno prestare molta attenzione alle richieste che troviamo all’interno di Email o anche all’apertura di pop-up durante la navigazione web, utile è mantenere il proprio antivirus attivo ed usare strumenti aggiuntivi di protezione come ad esempio il blocco pop-up. 

 

Fonte: Facebook phishers want you to “Connect with Facebook”

Elvis
Seguimi
(Visited 67 times, 1 visits today)
Leggi  WhatsApp: ora puoi controllare chi può inserirti su un gruppo

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!