Un ransomware può mettere in ginocchio una città?

Abbiamo già visto in un altro articolo di come l’attuale situazione della sicurezza informatica faccia presagire un qualcosa di apocalittico, ed è di oggi notizia, che riportano i laboratori Eset, di alcuni test eseguiti da alcuni ricercatori dell’Istituto Tecnologico della Georgia, ove hanno simulato un attacco hacker verso un obiettivo ICS (Industrial Control System), nello specifico verso l’acquedotto: la simulazione prevedeva il rilascio di Cloro nell’acquedotto nel caso che non fosse stato pagato il riscatto, cosa attualmente possibile.

petya ransomware logo 1 100652676 large
Ovviamente il test è stato simulato per porre l’accento su quanto le nostre infrastrutture siano sensibili e delle necessità di intervenire per ridurre al minimo questo tipo di rischi. Un attacco verso infrastrutture così delicate potrebbe esser veramente dannoso per tutta la comunità per questo vanno protette e monitorate costantemente. Potete trovare ulteriori approfondimenti a questo indirizzo

“Out of Control: Ransomware for Industrial Control Systems”

Via: Proof-of-concept ransomware to poison the water supply

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento