Home News Warhammer: la guerra dal tavolo allo schermo

Warhammer: la guerra dal tavolo allo schermo

da Giovanni Correddu

Era il 1983. Nei negozi iniziò ad arrivare un nuovo gioco da tavolo, Warhammer. E nacque una saga immensa che, alcuni anni dopo, si traferì nel mondo digitale.

image 12

All’inizio il gioco da tavolo si chiamava Warhammer Fantasy Battle. Ben presto, il nome fu abbreviato in Warhammer Fantasy. Si tratta di un wargame da tavolo con un tema fantasy medievale che simula battaglie fra eserciti di diverse fazioni. Il gioco fu creato da Bryan Ansell, Richard Halliwell e Rick Priestley, e fu pubblicato dalla Games Workshop.

Come succede in altri wargame da tavolo, anche in Warhammer i giocatori usano modelli in miniatura che rappresentano i guerrieri. Il plastico del gioco può sembrare semplice alla vista, simile a una tovaglia di color verde. In verità, però, è un campo di battaglia che comprende modelli di edifici, alberi, colline e altre caratteristiche. I giocatori spostano a turno i loro guerrieri attraverso il campo di gioco e simulano una battaglia. L’esito dei combattimenti è stabilito lanciando dadi a sei facce. Anche se il gameplay è principalmente basato sulla guerra medievale, include elementi fantasy come draghi, maghi e incantesimi magici.

image 13

Warhammer è stato il primo wargame commerciale progettato con modelli proprietari. I precedenti wargame, infatti, erano progettati permettendo l’uso di modelli di gioco generici realizzati da produttori terzi.

Il regolamento del gioco originale del 1983 è rimasto invariato per 30 anni, nonostante l’uscita di diverse varianti nel corso del tempo. Naturalmente ogni nuova edizione conteneva nuovi modelli, regolamenti supplementari ed eventuali “aggiornamenti” (adeguamenti) alle regole originali. L’ultima edizione del gioco, l’8a, fu rilasciata il 10 luglio 2010. Nel 2015 sono stati rilasciati un regolamento aggiornato e Warhammer Age of Sigmar, la cui ambientazione di gioco è cambiata del tutto.

image 14
Warhammer Age of Sigmar

L’ambientazione originale di Warhammer si ispirava ai racconti di J. R. R. Tolkien, Poul Anderson e Michael Moorcock.

Warhammer 40,000

image 15

Nel settembre 1987 Games Workshop rilasciò Warhammer 40,000, il wargame più popolare al mondo. Il paese in cui è più apprezzato è il Regno Unito. A differenza della versione Fantasy, per questa il supporto continua a essere presente. L’attuale edizione è la nona, ed è stata rilasciata nel luglio 2020.

Lo stile di gioco è basato su quello del suo fratello maggiore. I modelli in miniatura includono guerrieri e veicoli da combattimento. Il tabellone di gioco mette a disposizione edifici, colline, alberi e molto altro, rendendo il terreno molto realistico. Ogni giocatore si alterna per spostare i propri guerrieri sul campo di battaglia ed emulare combattimenti con i modellini degli avversari. Questi combattimenti si risolvono a suon di dadi.

Warhammer 40,000 è ambientato in un lontano futuro, un tempo in cui la civiltà umana è stata assediata da alieni ostili e da creature soprannaturali, rappresentati dalle miniature del gioco. L’ambientazione del gioco è stata ampliata da una serie di romanzi pubblicati da Black Library.

image 16

Una serie di giochi da tavolo è nata basandosi su Warhammer 40,000. Citiamo per esempio Space Hulk, in cui è previsto il combattimento all’interno di stretti corridoi di veicoli spaziali abbandonati, e Battlefleet Gothic, che simula il combattimento fra astronavi. Inoltre, sono stati rilasciati numerosi videogiochi, come la serie Dawn of War.

Videogiochi

Acquista la Saga con il nostro refferal link

Warhammer: Shadow of the Horned Rat fu sviluppato e pubblicato da Mindscape nel novembre 1995 per Microsoft Windows. Nel novembre 1997 uscì la versione per la Playstation. Il gameplay è ambientato nel mondo di Warhammer Fantasy e si concentra sulla gestione di un gruppo di mercenari, che ricevono diversi incarichi di lavoro, il più importante riguarda gli Skaven, una razza di creature mostruose simili a roditori. Nel gioco troviamo una miscela di guerra medievale ed elementi fantasy e sono presenti tutti gli elementi del gioco da tavolo.

Non tutti apprezzarono la versione digitale. Comunque, nel 1998 fu rilasciato un sequel.

image 17

Warhammer: Dark Omen. Questo sequel del titolo precedente è disponibile dal 2015 nel client di GOG.

Anche questo wargame tattico fantasy è basato su Warhammer Fantasy Battle. Fu sviluppato da Mindscape, in collaborazione con Games Workshop, e pubblicato da Electronic Arts nella primavera del 1998 sia per Microsoft Windows che per Playstation. L’ambientazione è sempre la stessa e si focalizza su un esercito mercenario che deve combattere contro una minaccia che riguarda il Vecchio Mondo: un potente esercito di non morti guidati da una potente entità.

Il titolo presenta meccaniche simili a quelle di Shadow of the Horned Rat, ma aggiunge una grafica 3D migliorata, ottimizzata se nel sistema era presente una Voodoo 3DFX 3D di prima generazione, un sistema di interfaccia più snello e una gestione dell’esercito migliorata. Il gameplay permetteva di godere maggiormente della trama lineare, che permetteva ai giocatori di scegliere come portare avanti il gioco, influenzando gli esiti.

image 18

A differenza del suo predecessore, questo titolo fu subito apprezzato.

Warhammer 40,000: Dawn of War è un videogioco fantascientifico di strategia militare in tempo reale sviluppato da Relic Entertainment e pubblicato da THQ il 20 settembre 2004 in Nord America e il 24 settembre 2005 in Europa. In seguito, il titolo fu aggiornato con 3 espansioni: Winter Assualt (2005), Dark Crusade (2006) e Soulstorm (2008). Nel febbraio 2009 arrivò Dawn of War II, seguito da un terzo episodio nell’aprile 2017.

image 19

Warhammer: The End Times – Vermintide è un survival cooperativo in prima persona sviluppato e pubblicato da Fatshark. È ambientato nell’universo di Warhammer Fantasy. Il 23 ottobre 2015fu rilasciato per Microsoft Windows, e il 4 ottobre 2016 per PlayStation 4 e Xbox One. È un multiplayer strutturato in modo simile a Left 4 Dead di Valve. Ancora una volta, i nemici sono gli Skaven. Visto che il titolo è cooperativo, è possibile formare delle squadre con altri giocatori (fino a tre alleati). Al termine di ogni partita, i giocatori tireranno i dadi, i cui risultati stabiliranno le loro ricompense.

Lo sviluppo di questo titolo iniziò all’inizio del 2013, quando Fatshark strinse un accordo con Games Workshop. L’azienda madre collaborò per assicurarsi che il gioco fosse fedele al franchise di Warhammer. Fatshark si assicurò la massima libertà di sviluppo e di pubblicazione. Per il videogioco sono stati rilasciati contenuti scaricabili sia gratuiti che a pagamento. L’8 marzo 2018 è stato rilasciato per Windows un sequel, Warhammer: Vermintide 2.

image 20

Total War: Warhammer è un videogioco di strategia a turni e tattiche in tempo reale sviluppato da Creative Assembly e pubblicato da Sega per Microsoft Windows tramite la piattaforma Steam. Del titolo Feral Interactive ha fatto un porting per macOS e Linux. Il gioco è basato sia su Warhammer Fantasy che sulla saga videoludica Total War (è ufficialmente il decimo titolo della serie), ma non ha un’ambientazione storica.

Il gameplay è simile a quello dei titoli precedenti della serie Total War. Il giocatore controlla una delle diverse fazioni fantasy. Ognuna di queste ha le proprie unità, i propri personaggi e le proprie abilità. Le fazioni si possono potenziare tramite contenuti a pagamento.

image 21

Ecco il trailer di Total War: Warhammer.

Il 28 settembre 2017 uscì il primo sequel.

Total War: Warhammer II è uno strategico a turni e tattiche in tempo reale sviluppato da Creative Assembly e pubblicato da Sega. Anche questo è ambientato nell’universo di Warhammer Fantasy. Il titolo uscì inizialmente per Microsoft Windows, ma Feral Interactive ne rilasciò una versione per macOS e una per Linux il 20 novembre 2018. È obbligatorio un account Steam per giocare.

image 22

Quest’anno dovrebbe arrivare Total War: Warhammer III.

 Warhammer: Vermintide 2 è un action game in prima persona sviluppato e pubblicato da Fatshark l’8 marzo 2018. È il sequel del primo Vermintide. Uscito inizialmente per Windows, l’11 luglio 2018 arrivò la versione per Xbox One. Il 18 dicembre 2018 arrivò la versione per PlayStation 4. Dal 3 dicembre 2020 è disponibile anche per Xbox Series X e Series S.


image 24

Non perdere questi contenuti:

Lascia un commento