Windows 11 più lento del 5% con le CPU AMD

Windows 11 più lento del 5% con le CPU AMD

Windows 11 non funzionerà su tutti i dispositivi, questo perchè una vasta fetta di computer non rientra fra i requisiti minimi consigliati da Microsoft.

La notizia che riporta AMD conferma questo aspetto: infatti, secondo i test eseguiti dal produttore di CPU, le prestazioni di Windows 11 con processori AMD potrebbero essere inferiori dal 3 al 5% con alcuni chipset, mentre in ambiente gaming prestazioni inferiori anche fino al 15%.

Qual’è il motivo?

Il motivo? Le implementazioni di sicurezza che stanno alla base di Windows 11 richiedono più potenza di elaborazione, ecco spiegato il motivo di elencare una lista di processori consigliati e supportati da Microsoft.

AMD stessa riporta quanto segue:

‎La latenza della cache L3 potrebbe aumentare di 3volte. ‎‎Le applicazioni sensibili al tempo di accesso al sottosistema di memoria potrebbero risentirne.‎‎

Impatto atteso sulle prestazioni del 3-5% nelle applicazioni interessate, 10-15% di valori anomali possibili nei giochi comunemente usati per gli eSports. ‎
‎Un aggiornamento di Windows è in fase di sviluppo per risolvere questo problema con disponibilità prevista per ottobre 2021. ‎
‎UEFI CPPC2 (“core preferito”) potrebbe non programmare preferenzialmente i thread sul core più veloce di un processore.‎‎Le applicazioni sensibili alle prestazioni di uno o pochi thread della CPU possono presentare prestazioni ridotte.

‎‎L’impatto sulle prestazioni potrebbe essere più rilevabile nei processori >8 core superiori a 65 W TDP. ‎
‎Un aggiornamento software è in fase di sviluppo per risolvere questo problema con disponibilità prevista per ottobre 2021.‎

Come indicato da AMD, Microsoft sta lavorando (con l’ausilio degli esperti AMD) ad un aggiornamento risolutivo che sarà rilasciato a Ottobre 2021, quindi questo mese.

Leggi anche  Ecco i grandi distributori ed operatori telefonici che supporteranno i pc Windows 10 sempre connessi

Non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento