Songtradr attiva un nuovo processo di verifica dell’ID

Songtradr attiva un nuovo processo di verifica dell’ID

La maggioranza degli utenti informatici si preoccupa della protezione personale. Quando, però, si tratta di condividere materiale protetto da copyright (musica, testi, video, ecc.), la protezione deve essere maggiore, per tutelare tutte le persone coinvolte, nonché il progetto condiviso.

Il servizio di condivisione musicale e streaming di Songtradr è stato aggiornato con un nuovo processo di verifica dell’ID. In questo modo, Songtradr dimostra di voler proteggere gli artisti che rappresenta. Questo aggiornamento è solo uno dei tanti che, di tanto in tanto, sono apportati a questo servizio di distribuzione.

All’inizio dell’anno ci occupammo di un problema nato in Spotify, ma poi si è espanso anche negli altri servizi di streaming musicale, in particolare Apple Music e Pandora. Tutti e tre hanno assunto una ferma posizione sull’uso dell’ascolto musicale tramite bot, chiamato anche streaming artificiale. Per questo, Songtradr ha implementato un livello di verifica dell’ID per garantire che solo la musica autentica sia distribuita sulla piattaforma.

Questo nuovo processo di verifica è partito qualche settimana fa ed è stato ufficializzato oggi. Quando un artista carica una nuova traccia musicale, si attiva uno strumento relativamente semplice da usare una tantum. Tuttavia, è sicuramente il caso di approfondirne il funzionamento e lo scopo. L’aggiunta di un altro livello di verifica al servizio di distribuzione, infatti, è necessario per proteggere la comunità legata al mondo musicale (sono compresi anche gli ascoltatori).

Leggi anche  GitHub ha subito il più grande attacco DDoS (1,35 Tbs) mai registrato fino ad oggi

Come funziona il nuovo processo di verifica di Songtradr?

Songtradr offre la distribuzione a tutte le principali piattaforme di streaming, tra cui Spotify, Apple Music, YouTube Music, TikTok, ecc. Il nuovo processo di verifica avviene all’inizio del ciclo di distribuzione.

Funziona così:

VerificationID blog body images 02 v1c

Non appena si accede al tuo account, seleziona Distribution e clicca su una di queste voci:

image

Dopodiché apparirà un pop-up che ti chiederà di verificare il tuo account.

VerificationID blog body images 01 v1c

Tieni a portata di mano un documento d’identità ufficiale con foto valido che indichi chiaramente il tuo nome, la tua data di nascita, la scadenza e la data di emissione (i requisiti possono variare in base al paese di origine).

VerificationID blog body images 03 v1c

Il documento dovrà essere fotografato dal dispositivo che si sta utilizzando (l’operazione può essere fatta anche da uno smartphone) oppure scannerizzato (creando o utilizzando quindi un file grafico). Attenzione: non fate uno screenshot, perché non sarà accettato. Naturalmente dovrete inviare entrambe le facce del documento.

VerificationID blog body images 04 v1c

È quindi necessario verificare la propria identità utilizzando un software di riconoscimento facciale.

Per essere accettata, la qualità dell’immagine deve essere chiara e a una risoluzione abbastanza elevata per essere scannerizzata dai sistemi di Songtradr. Non è specificata la risoluzione in pixel, ma possiamo dire che, utilizzando una webcam Full HD o uno smartphone da 12 o più MP, non dovrebbero esserci problemi. Dopo la verifica dell’immagine, sarai riportato alla pagina di distribuzione per iniziare la creazione del singolo o dell’album da distribuire.

Leggi anche  Synology investiga in merito un attacco da una botnet in corso

Ripetiamo che, se tutto è andato a buon fine, dovrà essere fatto una sola volta! Tuttavia, se le informazioni non fossero verificabili, potrebbe esser richiesto di ripetere il processo. In questo caso, è meglio utilizzare un computer anziché uno smartphone.

Ecco alcune cose da evitare:

VerificationID blog body images 01 v2b
Foto sfocate o immagini di scarsa qualità
VerificationID blog body images 02 v2b
Foto scure, ombrose o con bagliori
VerificationID blog body images 03 v2b
Certificati di nascita, carte di credito, carte d’identità per studenti o aziendali e visti di lavoro non statunitensi: non sono accettati
VerificationID blog body images 04 v2b
Immagini incomplete che tagliano aree o informazioni vitali.

Come faccio a sapere se le mie informazioni personali sono archiviate in modo sicuro?

Songtradr ha collaborato con Jumio, il cui obiettivo è proteggere dalle frodi su Internet. L’azienda, che ha sede nella Silicon Valey, si impegna a proteggere i dati personali e la privacy, e ha rigide politiche relative alla protezione dei dati. Jumio ha verificato oltre 300 milioni di identità emesse da più di 200 paesi ed è considerata affidabile dalle principali aziende nei settori legati ai servizi finanziari, alla sharing economy, alla valuta digitale, al retail, ai viaggi e ai giochi online. Alcune aziende che si affidano a Jumio sono Airbnb, United Airlines e EasyJet.

Perché Songtradr ha aggiunto questo nuovo livello di verifica?

Leggi anche  Acquisti di regali online? Attenzione alle email di phishing

Per la protezione contro le frodi e le violazioni. Anche se la stragrande maggioranza degli artisti si sta comportando correttamente, alcuni stanno appoggiando attività fraudolenti come lo streaming artificiale, che possono influire in modo negativo sull’industria musicale. Inoltre, di tanto in tanto influiscono negativamente anche su chi è onesto.

Lo streaming artificiale è inutile. Perché? Leggi il punto di vista ufficiale di Songtradr (l’articolo è in inglese).

Lo streaming artificiale può causare problemi molto gravi. Se un servizio di streaming determina che si sono verificate attività fraudolente nel tuo account musicale, sia a causa di mano umana che di un bot, la tua musica può essere sospesa, cancellata e, quindi, tu non sarai pagato. Questo potrebbe portare all’eliminazione definitiva del tuo intero catalogo, bloccando quindi la tua carriera. Quando i servizi di streaming come Spotify identificano pratiche di streaming artificiale sulla propria piattaforma, Songtradr — ma questo vale anche per gli altri distributori digitali — deve agire responsabilmente per proteggere l’integrità del proprio servizio e degli artisti che rappresenta.

Prenditi cura della tua carriera musicale

Giovanni Correddu

Giovanni Correddu

Giovanni Correddu è un artista a 360°. Iniziò a scrivere musica da bambino, e non ha mai smesso. Lavora con i computer ancora da prima. Il suo primo contatto è avvenuto all’età di 3 anni, passando per il Commodore 64 e il mondo MS-Dos/Windows. Oggi è un copywriter e uno YouTube grazie ai canali dedicati alla musica, all’Hi-Tech e ai videogiochi. È presente anche in alcuni store con le sue App.