Alert: 2 milioni di credenziali Tiscali rese pubbliche

Alert: 2 milioni di credenziali Tiscali rese pubbliche

Secondo una segnalazione, sembra che circa 2 milioni di record attinenti email di Tiscali, siano stati resi pubblici lo scorso weekend. Vediamolo in dettaglio

Quasi 90 mila account coinvolti

I dati sono stati rilasciati in un forum di hacking e resi disponibili su Gdrive. Probabilmente l’origine è dai paesi dell’est o dalla Russia, come già accaduto in passato.

Gli account, molti dei quali sono doppi, contengono username e password in chiaro, cosa che rende la situazione molto preoccupante.

Visto il problema, se avete un account con Tiscali procedete subito al cambio della password, creandone una che rispetti i requisiti di complessità e, dove possibile, abilitate l’autenticazione a 2 fattori.

Leggi anche  Windows Defender Security Center: che protezione offre, come usarlo al meglio

Autenticazione 2FA essenziale

Se avete già la’utenticazione 2FA attiva siete al sicuro (ovviamente non la 2FA via sms), in quanto anche se un eventuale attaccante possiede la password, non potrà mai avere il codice numerico di conferma che viene generato ogni 60 secondi da app di autenticazione com Authenticator o simili.

Per questo motivo è essenziale utilizzare questa doppia autenticazione in ogni dispositivo o account utilizzato. Diffidate, inoltre, da quei servizi che NON offrono nel 2021 l’autenticazione a 2 fattori.

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.