Disponibile al preordine Razer Kishi for Android (Xbox)

Disponibile al preordine  Razer Kishi for Android (Xbox)

Dopo l’annuncio della data ufficiale di Project xCloud Microsoft ha anche rivelato una serie di controller e stand di terze parti che renderebbero la riproduzione di videogiochi Xbox su dispositivi mobili più facile e divertente da giocare.

Tra questi c’è Razer Kishi for Android (Xbox), che è essenzialmente un controller che è possibile collegare allo smartphone Android per trasformarlo in una sorta di console portatile come la Nintendo Switch però a marchio Xbox. 

Vista frontale ingrandita del controller Razer Kishi per Android (Xbox) con smartphone Android

Basta allargarlo e agganciarlo al dispositivo per avere una presa sicura con una varietà di smartphone e tablet. Connettendosi direttamente al tuo dispositivo, Razer Kishi ti permette di giocare senza latenza, eliminando ogni eventuale ritardo.

EeosBOuXsAEHn 3 1

Razer Kishi for Android (Xbox) è disponibile anche in Italia e costa 89,99 €, IVA inclusa.

Al momento però il prodotto è già esaurito ma in 2/3 giorni dovrebbe tornare disponibile.


Se volete mantenervi informati in proposito a questo argomento seguiteci sulla pagina Facebook mettendo un bel Mi piace per restare aggiornati su tutte le news pubblicate, su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/Alvise_C, su Pinterest, sul nostro canale YouTube dove troverete molti contenti nell’ambito Hi-Tech e sul nostro sito Web che potete tranquillamente aggiungere ai preferiti.

Leggi anche  FIX MS-Settings display, impossibile aprire le impostazioni in Windows 10

Link acquisto
Articolo dell’Angolo di Windows

Elvis

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento