Rilevati problemi dell’app Posta di Windows 10 con account Gmail

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sono stati rilevati dei problemi, dopo gli ultimi aggiornamenti all’app, che impediscono una corretta sync della posta con l’app Posta di Windows 10. Vediamone i dettagli

Mail non presente in posta inviata, allegati mancanti

I problemi rilevati dagli utenti sono molteplici, nello specifico molti lamentano che le email inviate non siano presenti nella cartella Posta Inviata, che gli allegati non vengano scaricati o non siano presenti nelle email. Tutto questo dopo l’aggiornamento dell’app Posta e Calendario che l’ha portata alla versione 16005.12827.20200.0.

Attualmente esiste un workaround al problema, aspettando che Microsoft rilasci un aggiornamento correttivo all’app.

Come risolvere

Scegliere Altro account POP/IMAP
Scegliere Altro account POP/IMAP

Visti i problemi di sincronizzazione con l’account Gmail è possibile rimuovere l’attuale account in uso quindi ri-aggiungerlo cambiando il tipo di account, selezionando quindi Altro account IMAP/POP (raggiungibile da Impostazioni > Gestione Account), inserendo i seguenti valori:

Server posta in arrivo (IMAP)imap.gmail.com Richiede SSL: Sì Porta: 993
Server posta in uscita (SMTP)smtp.gmail.com Richiede SSL: Sì Richiede TLS: Sì (se disponibile) Richiede autenticazione: Sì Porta per SSL: 465 Porta per TLS/STARTTLS: 587
Nome completo o Nome visualizzatoIl tuo nome
Nome account, Nome utente o Indirizzo emailIl tuo indirizzo email completo
PasswordLa tua password Gmail
Inserire i valori di Google

Ulteriori istruzioni sono reperibili nella risorsa ufficiale Google.

Elvis
Seguimi
(Visited 301 times, 9 visits today)
Leggi  Correggiamo manualmente il problema dei download infiniti dallo Store

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!