Come creare un backup off-line nel proprio PC di un sistema Android

Tempo di lettura: < 1 minuto

Salvare i contenuti Android può sembrare sicuramente facile, spesso ci si appoggia (giustamente) ai servizi offerti direttamente da Google. Ma se non volessimo appoggiarci ad un servizio cloud?

Ecco come creare un backup off-line nel proprio PC di Android.

Nero Back-it Up 2019

Lo strumento necessario a creare un backup automatico (anche via wi-fi) è Nero Back-it Up. Questo strumento permette di crittografare i dati presenti nei backup e di automatizzare la creazione degli stessi.

Una volta configurato, il backup verrà eseguito automaticamente dal software!

E’ possibile installare la versione di prova del software utilizzabile per 30 giorni.

Perché funzioni correttamente è necessario:

  • Installare Back-it UP nel computer e lasciar attivo il processo relativo in memoria ed in avvio di Windows
  • Installare l’app Nero Backit Up nel dispositivo Android
  • Ricercare il computer che deve risiedere nella stessa rete quindi scegliere Connetti
  • Da qui si può scegliere (o dalle impostazioni) di abilitare il Backup Automatico

Una volta eseguite questa procedure basterà lasciar lavorare il software, continuando ad utilizzare normalmente il dispositivo.

Ovviamente perchè venga completato è necessario che il cellulare rimanga connesso alla rete wi-fi ove si trova anche il pc.

Il backup può esser eseguito anche su una unità NAS e, volendo, anche su Gdrive e Onedrive.

Abbiamo recensito anche Nero Platinum 2019:

Recensione Nero Platinum 2019: una suite completa adatta a tutti

Elvis
Seguimi
(Visited 33 times, 1 visits today)
Leggi  Il parcheggio intelligente

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!