Dovrei comprare Office 365 o Office 2019? Le differenze

Tempo di lettura: 2 minuti

Il pacchetto Office ha subito evoluzioni importanti negli ultimi anni, andando a creare due tipi ben distinti di pacchetti applicativi. Questo può creare confusione per quei utenti che non hanno ben chiaro la differenza fra Office 365 e Office 2019.

Vediamo che differenze ci sono e quale conviene acquistare

La licenza

La prima differenza fra i due prodotti è proprio la licenza d’uso o la modalità d’acquisto: Office 2019 infatti offre una licenza “una tantum” ovvero si paga una volta e si ha la licenza senza limiti temporali di scadenza.

Le versioni incluse in questo tipo di licenza sono quelle più conosciute, ovvero Office Professional, Home and Business o Professional Plus.

Office 365 invece offre una sorta di abbonamento che può essere mensile o annuale, cosa che comporta numerosi benefici rispetto alla versione “tradizionale”.

Quali sono i vantaggi di Office 365?

Nello specifico vediamo che vantaggi ci sono:

  • utilizzabile da più utenti (nella versione 365 Home)
  • multi piattaforma: iOS, PC e Android
  • applicazioni sempre aggiornate all’ultima release
  • 1 TB di spazio disponibile in OneDrive

Invece Office 365 per aziende offre addirittura fino a 5 installazioni per utente (che siano PC, Mac o Android). Nel caso delle licenze aziendali il pagamento s’intende annuale, mentre per quelle domestiche è sia mensile che annuale.

Office 2019, quindi, è sicuramente più limitato in termini di aggiornamento e disponibilità multi-piattaforma, infatti dopo l’acquisto avremo diritto SOLO ad usare la versione acquistata (senza alcun aggiornamento) e ad utilizzarlo in un solo sistema alla volta, che sia Windows o Mac (in base alla licenza acquistata).

E il cloud?

Entrambi i prodotti possono interfacciarsi con i servizi cloud di Microsoft, però dal prossimo anno ci saranno dei vincoli per i pacchetti Office “normali” i quali dovranno rientrare fra i primi 5 anni di supporto mainstream per potersi connettere ai servizi cloud.

Leggi  In arrivo pacchetto Microsoft 365 con abbonamento per Windows 10?

Questo tipo di limitazione non è e non sarà presente in Office 365.

In aggiunta il supporto da parte di Microsoft per i prodotti Office 2016 e 2019 (rilasciato a settembre 2018) terminerà per entrambi il 14 ottobre del 2025.

Il percorso intrapreso da Microsoft volge a far scomparire le licenza “una tantum” di Office, puntando a far rimanere e a rendere disponibili SOLO le licenze Office 365.

Elvis
Seguimi
(Visited 1.985 times, 1 visits today)

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!