Bug del framework Elettron interessa moltissime app conosciute come Skype, Signal e molte altre

Tempo di lettura: < 1 minuto

Una vulnerabilità nel framework software Elettron sviluppato da Github sta interessando moltissime app conosciute e largamente utilizzate a livello mondiale. Cerchiamo di capirne di più. 

Il framework è usato in moltissime app molto famose: vediamo quali

Elettron è un framework che permette agli sviluppatori di creare applicazioni cross-platform usando tecnologie web come Javascript, HTML e CSS, per questo motivo è stato largamente utilizzato nello sviluppo di moltissimi software come ad esempio Skype, Signal ma anche per servizi come Twitch e WordPress.com 

Nella giornata di lunedì il team di sviluppo Elettron ha annunciato di aver corretto una vulnerabilità di tipo RCE, ovvero Remote Code Execution, e che le app affette erano per ambiente Windows, escludendo quindi quelle dedicate ad ambiente macOS e Linux. 

Nello specifico erano vulnerabili le app che si sono registrate nel sistema come gestore predefinito per il protocollo personalizzato myapp://  potendo permettere quindi l’attacco e l’esecuzione di codice arbitrario da remoto. 

Cosa è possibile fare?

Il problema è stato risolto con il rilascio delle versioni 1.8.2-beta.41.7.11, e 1.6.16 del framework. Microsoft ha altre sì aggiunto il supporto all’individuazione di possibili exploit di questa vulnerabilità, grazie alle funzioni EMET integrate con il Fall Creators Update, chiamate propriamente Protezione da Exploit sotto la voce Controllo delle App e del Browser.

E’ consigliato di controllare la lista delle app a questo indirizzo e di provvedere ad aggiornare quelle presenti nel sistema, anche se non dovessero essere vulnerabili. 

Approfondimento: Protocol Handler Vulnerability Fix

Elvis
Seguimi
(Visited 49 times, 1 visits today)
Leggi  Scoperta vulnerabilità nel CredSPP che interessa tutte le versioni di Windows

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!