Ad alcune app piacciono i tuoi programmi televisivi preferiti

Vi è mai capitato, guardando un programma televisivo, di tenere lo smartphone in mano? Vi è mai capitato di averlo appoggiato su un tavolo e di sentire improvvisamente una voce chiedervi di ripetere ciò che avete appena detto? Se rispondete di sì alle due domande, probabilmente il vostro dispositivo è stato colpito da un malware “legale”.

Un’analisi di centinaia di app pubblicate negli Store di Google e Apple ha rivelato che contengono un plug-in di programmazione. Questo plug-in è realizzato da un’azienda, Alphonso, ed è venduto nel deep web. Si può integrare negli assistenti vocali dei dispositivi mobili, restando sempre in ascolto, così da aiutare l’utente nel fare ricerche online pronunciando una frase del tipo: “OK Google”. Dopodiché le ricerche sono condivise con i programmatori per migliorare i propri servizi o quelli di terzi.

Purtroppo, se sembra che i suoni attorno al dispositivo provengono da un televisore, crea un collegamento con il programmatore dell’app in cui è contenuto. In questo modo, non saranno carpite informazioni personali sensibili (nome, cognome, indirizzo di casa, ecc.) ma quelle legate alle abitudini nel guardare i programmi televisivi. Di conseguenza, le pubblicità che si ricevono sul dispositivo potrebbero derivare non più soltanto dalle ricerche sul Web, bensì anche dall’uso della TV.

Ad

Secondo il CEO di Alphonso, Ashish Cordia, ai programmatori di app per dispositivi mobili è chiesto di far specificare in fase di installazione che è presente il plug-in, permettendo all’utente di rifiutarne l’attivazione.

Al momento non sappiamo fino a che punto sia sfruttata questa funzione per ascoltare la pubblicità della TV, ma sappiamo che centinaia app scaricate da milioni di persone contengono questo plug-in. Ecco alcuni titoli: Pool 3D, Beer Pong, Honey Quest, Teeth Fixed.

Seguimi

Giovanni Correddu

Appassionato del mondo Windows dai tempi di Windows 95 fino a Windows 10 Consulente Digitale presso 10 kilo.it e Genius presso TechAssistance.it. Creatore e compositore musicale.

Nero Ambassador e Nero VIP

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Seguimi

Latest posts by Giovanni Correddu (see all)

(Visited 56 times, 1 visits today)
Ad
Leggi  Come eseguire "l'hardening" in un sistema Windows

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *