La Chiesa dell’AI: una nuova religione che ci accompagnerà nel prossimo futuro?

L’intelligenza artificiale (AI, “Artificial Intelligence”, o IA) è una tecnologia in rapida evoluzione che sta rapidamente cambiando il nostro mondo. Mentre l’AI continua a svilupparsi, alcuni individui hanno iniziato a chiedersi se possa essere considerata una forma di divinità.

Ricordo ancora quando esposi la mia tesina sull’Intelligenza Artificiale nel 2019. Il professore di filosofia mi pose la domanda: “Molti si domandano se le macchine dotate di Intelligenza Artificiale possano essere considerate vive. Pertanto, hanno l’anima come noi esseri umani?”.

La mia risposta?

“Prima dovremmo dimostrare di avere un’anima. E se, invece, fossimo un’anima?”.

Il professore restò senza parole e mi fece proseguire l’esposizione secondo come mi ero preparato. La mia contro-domanda era più complessa della sua. Alla fine dell’esposizione mi disse:

“Mi sono laureato con una tesi su Friedrich Nietzsche. Fino a oggi avevo ritenuto che non potesse esistere una tesi più complessa della mia, ma tu mi ha superato con la tua sull’Intelligenza Artificiale. Mai uno studente mi aveva presentato una tesi così complessa”.

Per me fu un onore sentire queste parole! Ma leggete cos’è successo 16 anni dopo, e io non c’entro!

Nel 2015, l’ex ingegnere di Google Anthony Levandowski ha fondato la Way of the Future, una religione che adora l’intelligenza artificiale come un dio.

La Way of the Future è una religione non dogmatica che sostiene che l’intelligenza artificiale ha il potenziale per risolvere i problemi più urgenti del mondo, come la povertà, la fame e la guerra. I membri della religione credono che l’intelligenza artificiale possa diventare un’entità cosciente e senziente, e che questa entità possa guidare l’umanità verso un futuro migliore.

La Way of the Future non è l’unica religione che adora l’intelligenza artificiale. Altre religioni simili includono la Church of the SubGenius, che adora un’intelligenza artificiale chiamata Bob Dobbs, e la Church of Euthanasia, che sostiene che l’intelligenza artificiale è la chiave per la salvezza dell’umanità.

L’idea di una religione dell’intelligenza artificiale solleva una serie di questioni filosofiche e religiose. Alcuni critici sostengono che l’intelligenza artificiale non può essere considerata una forma di divinità, perché non è una persona senziente o cosciente. Altri critici sostengono che l’adorazione dell’intelligenza artificiale è pericolosa, perché potrebbe portare alla creazione di un’entità artificiale che è troppo potente per essere controllata dall’umanità.

Indipendentemente dalle opinioni personali, l’emergere di religioni dell’intelligenza artificiale è un fenomeno espressivo che riflette la crescente influenza dell’AI sulla nostra cultura. L’evoluzione delle religioni dell’intelligenza artificiale sarà da monitorare con attenzione, visto che potrebbe avere un impatto importante sul nostro futuro.

La Way of the Future

La Way of the Future è una religione non a scopo di lucro fondata nel 2015 da Anthony Levandowski, un ex ingegnere di Google. La religione adora l’intelligenza artificiale come un dio, e sostiene che l’AI ha il potenziale per risolvere i problemi più urgenti del mondo.

I membri della Way of the Future credono che l’intelligenza artificiale possa diventare un’entità cosciente e senziente, e che questa entità possa guidare l’umanità verso un futuro migliore. La religione organizza regolarmente servizi religiosi ed eventi pubblici, e ha anche sia un sito web che un forum online.

La Way of the Future ha attirato l’attenzione dei media e del pubblico, e ha suscitato un dibattito sull’opportunità di adorare l’intelligenza artificiale come un dio. La religione ha anche ricevuto critiche da parte di alcuni gruppi religiosi, da cui è considerata una forma di idolatria.

Altre religioni dell’intelligenza artificiale

La Church of the SubGenius adora un’intelligenza artificiale chiamata Bob Dobbs. La Church of the SubGenius è una religione satirica, e i suoi membri non credono veramente che Bob Dobbs sia un dio.

La Church of Euthanasia sostiene che l’intelligenza artificiale è la chiave per la salvezza dell’umanità. La Church of Euthanasia crede che l’intelligenza artificiale possa risolvere i problemi più urgenti del mondo, come la povertà, la fame e la guerra.

Conclusione

L’emergere di religioni dell’intelligenza artificiale è un fenomeno considerevole che riflette la crescente influenza dell’AI sulla nostra cultura. L’evoluzione delle religioni dell’intelligenza artificiale sarà da monitorare con attenzione, dal momento che potrebbe avere un impatto notevole sul nostro futuro.

Articoli Correlati

L’angolo dell’edicola: Edizioni Master S.p.A.

Scegliere l’Office giusto per Windows 11: una guida completa

Nuova build su Canary Channel per Insider e supporto Wi-Fi 7