In Outlook sono sparite le firme dopo l’ultimo aggiornamento?

Dopo aver installato un aggiornamento può succedere che spariscano le firme in Outlook, questo dovuto a dei cambiamenti nella gestione di queste ultime, vediamo come farle tornare operative e funzionanti.

Il problema si manifesta a random, sia in Windows che in ambienti Mac, la prima soluzione suggerita qui sotto è valida anche per i sistemi MacOs.

Le soluzioni sono due, la prima consiste nel migrare manualmente le firme dal dispositivo ad ogni singolo account, la seconda consiste nel disabilitare dal registro la nuova gestione delle firme mantenendo quella vecchia. Iniziamo subito

Due metodi risolutivi 15 minuti

Migrazione delle firme dal dispositivo agli account email

Aprire Outlook normalmente quindi da File > Opzioni Outlook quindi cercare la voce Posta e cliccare sul pulsante Firme che si trova sotto la voce Scrittura Messaggi.

Dalle firme cliccare sul menù a tendina quindi scegliere la voce “Firme sul Dispositivo”, ora selezionare una firma, per ognuna copiare il contenuto e migrarlo nell’account desiderato dove cliccheremo su Nuova ed incolleremo il contenuto copiato.

Ripetere l’operazione per ogni mail a cui associare una firma.

Disabilitazione nuova gestione firme

Un ulteriore metodo, forse più definitivo ma conservativo, è quello di disabilitare la nuova gestione delle firme andando ad utilizzare quella precedente. Per farlo procedere così:

Premere i pulsanti WIN + R e digitare

regedit

Cercare il percorso seguente:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\16.0\Outlook\Setup\

creare il nuovo valore DWORD 32 bit chiamato “DisableRoamingSignatures” ed assegnarli valore 1

Chiudere e ri-aprire Outlook, in questo modo avremo le nostre firme allo stato precedente.

Avviso L’errata modifica del Registro di sistema tramite l’editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non è in grado di garantire la soluzione di problemi derivanti dall’errato utilizzo dell’editor del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell’utente. Prima di procedere a modifiche del registro si consiglia di effettuare un salvataggio delle chiavi interessate, come indicato in: Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Articoli Correlati

Confermato che Windows 11 non funzionerà su alcuni vecchi PC

Ascolta tutti i concerti live con Nugs.net, nuovo servizio di streaming musicale

Come controllare in remoto uno smartphone Android da Windows 11, anche se è bloccato