Windows 11 Supporto alle app di Android presto in arrivo

Windows 11 Supporto alle app di Android presto in arrivo

Microsoft lo ha confermato: il supporto alle app Android ci sarà in Windows 11. Ancora non è disponibile una data relativa la disponibilità ma ci sono già delle avvisaglie in merito.

Nel Microsoft Store infatti è comparsa l’app “Android Subsystem“. dalla cui descrizione è possibile capire quali sono i requisiti hardware richiesti da Microsoft.

Quali saranno i requisiti hardware?

Infatti la memoria di RAM minima richiesta ammonta a 8 GB mentre la quantità consigliata è di 16 GB, oltre alla presenza di un processora con architettura a 64 bit.

Windows 11: Supporto alle app di Android presto in arrivo
Via: BP

Inoltre, sulla piattaforma GeekBench sono comparsi dei benchmark relativi proprio il subsystem Android il quale, secondo le informazioni attuali, è basato sul fratello subsystem per Linux,

geekbench01

Come anticipato sopra, la tecnologia utilizzata da Microsoft per virtualizzare le app Android è basata sul subsystem per Android che è molto simile a quello sviluppato per Linux.

Un ulteriore passaggio, intelligente, di Microsoft è quello di utilizzare la virtualizzazione per far in modo che non sia necessaria la presenza del Play Store di Google per poter utilizzare/installare le app, questo grazie all’integrazione con l’Android Open Source Project.

Leggi anche  Il mondo dello streaming: Microsoft Store

Questa funzionalità sarà disponibile per le piattaforme con tutte le CPU ovvero Intel, AMD e Qualcoom, per le CPU Intel sarà necessario utilizzare la tecnologia Intel’s Bridge.

Via: BP

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.