Ultimo aggiornamento di Avast crea problemi: “Impossibile trovare il file “C: percorso\nomeeseguibile.exe”

Tempo di lettura: < 1 minuto

Molti utenti stanno riportando dei problemi nell’apertura di molteplici applicazioni come Adobe Reader, Microsoft Word e molte altre. Vediamo cosa sta accadendo.

Il problema è Avast antivirus

Nella Microsoft Community, sia italiana che inglese, e nel forum Avast ci sono molte richieste di aiuto da parte di utenti che, tutto ad un tratto, non possono usare tantissime applicazioni come Adobe Reader, gli applicativi Office o molte altre applicazioni.

Problema confermato dal team Avast
Problema confermato dal team Avast

Il messaggio visualizzato è il seguente:

“Impossibile trovare il file “C: percorso\nomeeseguibile.exe”. Verificare che il nome del file sia corretto, quindi riprovare

Ovviamente non c’è nulla che non va, il problema è un aggiornamento inerente l’antivirus Avast, come confermato dal team di supporto Avast (come da immagine sopra).

Avast è al corrente del problema e sta elaborando un aggiornamento che verrà rilasciato in brevissimo tempo. Per ora esiste un workaround, vediamo quale.

Come risolvere

Una soluzione, per ora, è intervenire nel registro di sistema in questo modo:

  1. Premere il tasto WIN + R
  2. Digitare regedit
  3. Recarsi nel percorso Computer\HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Image File Execution
  4. Eliminare ora le cartelle dalle app che non funzionano

Al termine riavviare il sistema. Avast rilascerà un aggiornamento correttivo, probabilmente, nella giornata di domani.

Elvis
Seguimi
(Visited 67 times, 1 visits today)
Leggi  Windows 10: Come accedere in automatico agli account Microsoft in Chrome

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!