Didattica a distanza: cosa fanno le scuole ai tempi del Covid-19?

Tempo di lettura: < 1 minuto

Come si organizzano le scuole nei tempi di isolamento del COVID-19? Vediamo gli strumenti informatici disponibili (anche di Microsoft).

Didattica a distanza

Da tempo le scuole avevano preventivato di incentivare la digitalizzazione e, in alcuni casi, la didattica a distanza. L’attuale situazione di isolamento e di chiusura delle scuole ha di fatto accelerato questo tipo di provvedimento.

E’ lo stesso Ministero dell’istruzione che indica gli strumenti e le procedure da adottare.

Le piattaforme attualmente disponibili ed adatte per questo tipo di soluzione è la G-Suite for Education e la Office 365 Education A1 di Microsoft.

Per il pacchetto G-Suite è stato allestito un supporto gratuito alla registrazione, in modo da aiutare gli utenti nel percorso di accredito sulla piattaforma.

Il pacchetto Office 365 A1 è esclusivamente online ed offre l’accesso a Word, Outlook, Excel, Powerpoint e Onenote oltre all’uso dei vari servizi come Onedrive, Teams e molti altri.

Comparativa fra versioni di Office 365 EDU
Comparativa fra versioni di Office 365 EDU

Con il pacchetto online gratuito è già disponibile tutto il necessario per lavori di gruppo (Teams), video-conferenze (Skype), condivisione di risorse (Onedrive), analisi di dati (Delve) e molto altro.

Nella risorsa ufficiale c’è una comparativa dedicata per scoprire le differenze con i pacchetti a pagamento.

In aggiunta ci sono molti altri portali che offrono materiale dedicato alla didattica a distanza come RAI per la didattica, Treccani Scuola e la Fondazione Reggio Children.

Approfondimento: Ministero dell’istruzione

Elvis
Seguimi
(Visited 28 times, 1 visits today)
Leggi  Ecco l'app di Microsoft per tracciare il COVID-19

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!