Come seguire in tempo reale la portata del Coronavirus (aggiornato)

Come seguire in tempo reale la portata del Coronavirus (aggiornato)

Da due settimane è iniziata una nuova crisi sanitaria, arrivata forse dai mercati di animali vivi della Cina o da laboratori militari. Vediamo però come usare gli strumenti digitali per seguire in tempo reale l’evolversi di questa infezione.

Dashboard e dati a livello mondiale

Grazie ad internet e agli strumenti digitali è possibile avere dati statistici ed in tempo reale della situazione attuale in merito il Coronavirus.

La prima dashboard è fornita dal Center for System Science and Engineering di Baltimora e da una chiara idea della portata di questa infezione virale, mettendo in evidenza molti dati statistici delle persona ricoverate, decedute e i casi confermati paese per paese.

Dati in tempo reale classificati per paese
Dati in tempo reale classificati per paese

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato, inoltre, tantissime istruzioni in merito la situazione attuale, elencando le bufale e come proteggersi da questa infezione virale.

La seconda dashboard, invece, è più avara di dettagli statistici e da solo una panoramica globale della situazione. Questa è fornita dal Center for Disease Control and Prevention.

Una panoramica mondiale dei paesi colpiti
Una panoramica mondiale dei paesi colpiti

La terza dashboard, offerta anche grazie alla collaborazione con la Oxford University, offre sicuramente più dati rispetto alla precedente ma non come la prima dashboard, che riteniamo più completa.

Dashboard più accurata ma non esaustiva

Anche qui ci sono dati statistici in merito le vittime a livello globale ed i paesi più colpiti.

Anche Microsoft lancia la sua dashboard

Microsoft, attraverso Bing, ha lanciato la sua dashboard per seguire in tempo reale la situazione del COVID-19, dando in aggiunta news ed informazioni suddivise per paese.

Come ogni cosa, è opportuno mantenere il giusto equilibrio e non farsi mai prendere dal panico. A questo riguardo consigliamo la lettura delle indicazioni della OMS.

Leggi  Come pulire il nostro smartphone che potrebbe contenere batteri quanto un water

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: