45 € di sconto per DiRT4

Tempo di lettura: 2 minuti

Da un po’ di tempo Codemaster e Humble Bundle lavorano in simbiosi. Spesso i titoli della game house sono offerti a prezzi molto bassi. Questo è il caso di oggi.

Infatti da oggi per circa 2 settimane sarà possibile acquistare DiRT4 a poco meno di 10 € (contro i circa 55 € su Steam).

Registrati a Humble Bundle cliccando sull’immagine

Inoltre se avevate acquistato l’offerta precedente che includeva il pacchetto Bundle di Humble Codemasters Racing 2017ma non avevate approfittato dello sconto del 60% di DiRT4, finalmente potrete sbloccare due chiavi per Steam rimaste nel vostro account nell’attesa. Infatti, in quel Bundle erano inclusi Dirt4 Hyundai R5 Rally Car DLC Dirt4 Team Booster Pack.

Che dire del Bundle nuovo? Sono presenti diversi produttori di videogiochi, non solo Codemaster. Si tratta di un pacchetto con 9 videogiochi che hanno in comune la simulazione (anche se non sempre basata totalmente sulla realtà) e il genere platform. Andiamo a scoprire il pacchetto, intitolato Humble Jumbo Bundle 12.

Il prezzo base è di soltanto un dollaro, e include:

  • Pinstripe
  • La colonna sonora di Pinstripe
  • Super House of Dead Ninjas
  • Super House of Dead Ninjas: True Ninja Pack
  • Rise & Shine

Pagando poco meno di 5 dollari, si aggiungeranno:

  • Project Highrise
  • Construction Simulator 2015
  • Battle Chef Brigade (è inclusa sia una chiave per Steam, sia la versione senza DRM).

Ed ecco il piatto forte. Con 10 dollari (poco più di 9 € al cambio odierno), si otterranno:

  • DiRT4
  • Oriental Empires

Il Bundle vale circa 120 €, di cui la metà è presa da DiRT4.

Seguimi
Latest posts by Giovanni Correddu (see all)
(Visited 26 times, 1 visits today)
Leggi  Humble Bundle di agosto 2018 finalmente svelato

Giovanni Correddu

Appassionato del mondo Windows dai tempi di Windows 95 fino a Windows 10 Consulente Digitale presso 10 kilo.it e Genius presso TechAssistance.it. Creatore e compositore musicale. Nero Ambassador e Nero VIP In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!