Sicurezza informatica: ESET e Google insieme nella lotta ai malware

Tempo di lettura: < 1 minuto

Chrome Cleanup, la nuova soluzione di ESET incorporata in Google Chrome,

 incoraggia la navigazione sicura su Internet proteggendo i dispositivi da software indesiderati

ESET, il più il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea, ha lanciato Chrome Cleanup, un nuovo tool di scansione e pulizia per Google Chrome progettato per aiutare gli utenti a navigare in rete in modo sicuro e senza interruzioni. Chrome Cleanup sarà disponibile per tutti gli utenti di Google Chrome che utilizzano la piattaforma Windows.

Chrome Cleanup neutralizza i programmi malevoli che possono influenzare negativamente l’esperienza degli utenti su Internet, sempre più insidiati da cyber attacchi complessi e difficili da individuare.

Quando rileva un software indesiderato, Chrome Cleanup avverte l’utente di Google Chrome sulle potenziali minacce e fornisce la possibilità di rimuovere il software operando in background, senza visibilità o interruzioni per l’utente. Una volta completata la pulizia, Chrome Cleanup elimina il software notificandolo all’utente. Chrome Cleanup è incluso nell’ultima versione di Google Chrome; per aggiornare il browser, basta aprire la tendina del Menu > Guida > Informazioni su Google Chrome e l’aggiornamento verrà effettuato automaticamente.

Per ulteriori informazioni su Chrome Cleanup è possibile collegarsi al blog di ESET Italia al seguente link:

https://blog.eset.it/2017/10/chrome-cleanup-arriva-il-nuovo-strumento-di-sicurezza-google-basato-sulla-tecnologia-antimalware-di-eset/

Elvis
Seguimi
(Visited 66 times, 1 visits today)
Leggi  Scoperto InvisiMole, lo spyware che trasforma il computer in una videocamera

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!