Certificazioni IP: cosa sono, cosa significano

Negli ultimi tempi si sente parlare spesso delle certificazioni IP67, IP68 e diverse altre: sorge spontanea la domanda “Cosa vogliono dire?”

Questo articolo si propone di spiegare nel modo più semplice cosa vogliono indicare queste certificazioni e cosa garantiscono al consumatore finale. 

Cosa sono?

Prima di tutto capiamo cosa significano le due lettere che precedono il numero: IP sta per “International Protection Rating” ovvero Marchio Internazionale Protezione o Marchio Protezione Ingresso redatto dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) la quale punta a fornire una più precisa definizione degli standard di qualità relativi la protezione contro liquidi o polvere. 

In ambito smartphone o elettronico è decisamente un ottima iniziativa per indicare correttamente le potenzialità e le qualità di un determinato dispositivo. 

Ora passiamo alle cifre che troviamo dopo la voce IP, queste sono da suddividere in quanto ognuna di queste si riferisce ad un determinato elemento. 

Come ben indicato nell’immagine sopra IP68 (a titolo esplicativo) si divide in tre sezioni: la prima l’abbiamo già indicata, ovvero la voce International Protection Rating, la seconda si riferisce alla prima cifra che può andare da 0 a 6 e sta ad indicare la protezione verso la penetrazione di corpi solidi estranei, la classificazioni sono le seguenti:

GRADO DI PROTEZIONEPRIMA CIFRASECONDA CIFRA
IP60Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterniNessuna protezione da liquidi
IP61 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni Protetto contro l’acqua che gocciola verticalmente ‎(condensazione)
IP62 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni ‎Protetto contro gli spruzzi d’acqua quando inclinato fino a 15 gradi verticalmente ‎
IP63 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni ‎Protetto contro gli spruzzi d’acqua quando inclinato fino a 60 gradi verticalmente ‎
IP64 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni ‎Protetto contro l’acqua spruzzata in tutte le direzioni ‎
IP65 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni Protetto contro l’acqua a getto a bassa pressione da tutte le direzioni ‎
IP66 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni ‎Protetto contro il getto d’acqua potente da tutte le direzioni ‎
IP67 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni
‎Protetto contro l’immersione temporanea in acqua (meno di 30 minuti) ‎
IP68 Protezione totale contro l’ingresso di polvere o agenti esterni Protetto contro l’immersione continua in acqua‎

Come si può evincere le certificazioni risultano esser molto precise, è sempre buona cosa però verificare le specifiche tecniche dettagliate che il produttore stesso rilascia, per non incorrere in spiacevoli situazioni. 

Alcuni modelli di telefoni con queste certificazioni

I telefoni con certificazioni IP68 continuano ad aumentare e, molto probabilmente, saranno lo standard nei prossimi anni. Alcuni esempi di telefoni con questa certificazione sono:

e molti altri come la serie successiva al 9 pro di Oneplus e diversi modelli cinesi pensati per esser resistenti.

Voi cosa ne dite? Le certificazioni IP e le relative protezioni sono tra le caratteristiche che cercate in uno smartphone? Diteci la vostra! 

Articoli Correlati

Qual è la differenza tra le sigle LP e EP?

La preistoria dei videogiochi, ovvero la serie Prehistorik

FIX error 0xC002001B in Windows Store e Windows 10