Rilevata vulnerabilità nel kernel Windows che può impedire agli antivirus di rilevare malware

Rilevata vulnerabilità nel kernel Windows che può impedire agli antivirus di rilevare malware

Omri Misgav ed altri ricercatori della Security Researcher hanno scoperto una vulnerabilità che affligge i sistemi Windows fin dalla versione 2000 per arrivare alle ultime release di Windows 10.  

Vulnerabilità di basso livello

La vulnerabilità risiede nella PsSetLoadImageNotifyRoutine, meccanismo di basso livello usato da alcuni software di sicurezza per rilevare caricamento di codice nello spazio relativo il kernel o l’utente. La vulnerabilità può esser sfruttata tramite un exploit: ovvero far restituire al meccanismo un modulo non valido in maniera da permettere l’esecuzione di codice maligno nel sistema.  

La routine implementata da Microsoft ha lo scopo di notificare quando viene caricata una PE image nel sistema, nello specifico:

  • quando vengono caricati driver 
  • all’esecuzione di processi e DLL di sistema (2 eseguibili per esecuzione WOW64)
  • caricamento di immagini PE (LoadLibrary, LoadLibraryEX ecc)

Attualmente il problema è stato segnalato a Microsoft, la quale non lo rileva come un problema di sicurezza. Altre sì rimane da capire quali software antivirus utilizzino questo tipo di meccanismo, in maniera da poter correre ai ripari: i ricercatori non hanno testato alcun software antivirus. 

 
Vedremo come si evolve la questione. 
 
Per approfondimenti:
Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento