Strumento della CIA permetteva di infettare silenziosamente Windows e i computer delle rete interna

Avete capito bene: un altro strumento pubblicato tempo fa da Wikileaks mette in evidenza le azioni e gli strumenti usati dall’intelligence americana, conosciuta ai più come CIA. Infatti Wikileaks ha portato in evidenza qualche giorno fa lo strumento chiamato Pandemic che sfrutta l’SMB di Windows per installare un filtro on-the-fly che andrà a sostituire in lettura il file originario, permettendo così di propagarsi ad altri computer ed utenti. 
Lo Strumento impiega circa 15 secondi per esser installato nel sistema e può rimpiazzare fino a 20 file legittimi fino ad un massimo di 800 MB per file. Non ci sono ulteriori dettagli sul metodo di infezione usato dallo strumento, se ci saranno ulteriori dettagli aggiorneremo l’articolo.

Via: WikiLeaks – Vault 7: Projects

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!