Attacco contro sportello ATM per 800 mila dollari usando un malware “Fileless”

Tempo di lettura: 2 minuti
Abbiamo parlato proprio ieri della sicurezza degli sportelli ATM e di come riconoscere se sono sicuri o meno, ed è di questi giorni la notizia di un furto avvenuto in Russia, dove sono stati presi di mira 8 sportelli ATM in una singola notte, fruttando qualcosa come 800 mila dollari.
Esaminando i video non si notano comportamenti sospetti: un individuo si avvicina allo sportello e raccoglie il denaro senza interagire con lo sportello. Secondo i laboratori Kaspersky è stato utilizzato un tipo di “Malware Fileless” il quale è uno speciale malware che risiede nella memoria RAM, senza creare alcun file nel disco rigido.
Cosa confermata da questi attacchi, visto che sono stati trovati solo due file di log con scritto “Take the Money Bitch!” e “Dispense Success.” Questo tipo di malware è molto sofisticato ed è difficile da individuare, cosa che rende il lavoro di prevenzione abbastanza complesso. 

Nei test eseguiti da Kasperskyricostruendo quanto accaduto in febbraio con il malware ATMitch, infatti non viene installato alcun malware nel sistema, utilizzando gli strumenti legittimi del sistema come il modulo di amministrazione remota ed il tunnel SSH creato per dispiegare il malware ed inviare le istruzioni all’ATM. 

Secondo Kaspersky finora le organizzazioni / istituzioni obiettivo di questo tipo di attacchi “Fileless” sono circa 140 in tutto il mondo, per ora sembra che l’italia non rientri negli obiettivi. 

Approfondimenti e fonti:
Elvis

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: