MS Edge batte ancora Chrome, Firefox e Opera in un altro video!

Tempo di lettura: < 1 minuto
Dopo il video pubblicato dal team di Chrome, Microsoft Edge risponde ed il suo team pubblica una serie di video nel blog ufficiale di Microsoft; questo per dimostrare i miglioramenti ottenuti dopo l’aggiornamento 1607 chiamato Anniversary Update.

Infatti l’AU di Windows 10 ha migliorato ed ottimizzato notevolmente MS Edge, migliorando di molto il risparmio energetico e l’impatto stesso del browser nel consumo di corrente del sistema operativo. 
Nel primo video, di seguito ,vediamo che la durata in riproduzione di contenuto FULL HD (1080p) tramite la piattaforma Netflix vede Edge in prima posizione con una durata di 8h, 24 minuti e 4 secondi, componendo una “classifica” di questo tipo:
  • MS Edge 8h 24 minuti e 54 secondi
  • Opera 7h 8 minuti e 58 secondi
  • Chrome 6h 3 minuti e 54 secondi
  • Firefox 5h 11 minuti e 34 secondi
Nel secondo video invece la piattaforma usata sarà Vimeo, con risultati molto simili tra loro, infatti Edge comanda sempre al primo posto, al secondo invece troviamo Chrome:
  • MS Edge 13h 25 minuti e 49 secondi
  • Chrome 12h 8 minuti e 28 secondi
  • Opera 9h 37 minuti e 23 secondi
  • Firefox 8h 16 minuti e 49 secondi

Quindi questi test vedono, per ora, MS Edge come miglior browser per l’utilizzo e la visualizzazione di video vista la supremazia nel risparmio energetico. Cosa può chiedere di più chi guarda qualche film in treno durante il viaggio? 
Elvis
Seguimi
(Visited 61 times, 1 visits today)

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!