Windows 10 Anniversary Update: Guida, novità e soluzioni

Tempo di lettura: 5 minuti
Dalla giornata di ieri è disponibile il tanto atteso aggiornamento di Windows 10, denominato Anniversary Update, il quale promette di implementare moltissime migliorie sia estetiche che funzionali al sistema operativo Microsoft. 

Il rilascio è avvenuto per PC, XBOX One, Tablet e successivamente (nella prossima settimana) avverrà il rilascio per i dispositivi Mobili nativi con Windows 10 o ufficialmente supportati dall’aggiornamento.


Le novità introdotte

Questo importante aggiornamento introduce moltissime novità, molte delle quali basate sui feedback dati dagli utenti tramite il programma Windows Insider; le novità principali sono le seguenti:

  • aggiunta pulsante fotocamera virtuale schermata di blocco
  • aggiunta pulsanti fissi controllo musica schermata di blocco
  • rimossa l’integrazione di Skype dall’app Messaggi 
  • introduzione della nuova UWP di Skype 
  • introduzione delle notifiche interattive per Skype permettendo di rispondere ai messaggi direttamente dalla barra notifiche
  • introduzione dell’avviso Connessione in corso in caso di perdita segnale in Skype
  • introduzione nuovo pulsante di riconoscimento musica in Cortana
  • indicando Cortana Ricordami l’assistente vocale creerà una nuova nota di promemoria
  • possibilità di ricevere le notifiche dello Smartphone direttamente su PC
  • aggiunta la traduzione simultanea in italiano
  • notifiche ed avvisi critici saranno sincronizzati tra Windows 10 e Windows 10 Mobile o Android
  • saranno visualizzate le notifiche di MS Edge 
  • migliorato sostanzialmente Windows Store, sia come interfaccia che funzionalità 
  • miglioramenti sostanziali a MS Edge, ottimizzazione batteria migliorata, supporto componenti aggiuntivi (scaricabili da Windows Store) e compatibilità CSS/HTML5 migliorata
  • aggiunte 52 mila nuove emoticons, incluso NinjaCat

    Una ulteriore aggiunta, molto interessante, riguarda la presenza di Antivirus di terze parti: infatti vi è la possibilità di attivare l’Analisi Periodica Limitata (come da immagine), ovvero anche in presenza di un altro antivirus, verrà eseguita una scansione periodicamente del sistema, notificando la presenza di eventuali malware o virus, questo grazie ai centri di ricerca Malware di Microsoft. La voce è raggiungibile da ImpostazioniAggiornamento e Sicurezza – Windows Defender

    Di seguito un video prodotto da Microsoft riguardante le novità dell’Anniversary Update


    Come ottenere l’aggiornamento 


    Vi sono vari metodi per ottenerlo, il primo metodo è tramite Windows Update raggiungibile da Impostazioni > Aggiornamento e Sicurezza > Windows Update; basterà iniziare la ricerca degli aggiornamenti ed il download/installazione avverrà in automatico.
    Il secondo metodo è tramite lo strumento Media Creation Tool disponibile da Microsoft  il quale scaricherà l’aggiornamento, dopo l’avvio sarà necessario premere la voce  Aggiorna Ora >Accettare il contratto di licenza > quindi scegliere di Mantenere TUTTO (File e App). 
    Consultare questo articolo wiki per la procedura completa: Reinstallazione IN PLACE di Windows 10 – Microsoft Community
    Il terzo metodo, per chi ha l’abbonamento MSDN, è di scaricare la ISO aggiornata e procedere manualmente all’aggiornamento.


    PRIMA di tutto questo è SEMPRE consigliabile eseguire un backup/salvataggio dei propri dati in un disco esterno: per fare questo seguire il seguente articolo wiki dedicato alla creazione di un immagine in Windows 10:  Come creare un immagine di sistema in Windows 10


    Sono stati modificati, in aggiunta, i requisiti minimi di Windows, i quali sono:

    • RAM 2 GB o maggiore
    • CPU da 1 GHz 
    • 16 Gb di spazio disponibile per versioni a 32 bit e 20 Gb per versioni a 64 bit
    • Risoluzione almeno 800×600 o 1024×600

    Controllare prima i requisiti, altrimenti potremmo incappare nell’errore 0xC1900200 – 0x20008 o 0xC1900202 – 0x20008

    Problemi durante installazione 

    Prima di verificare i problemi, posta la procedura standard da eseguire in caso di problemi:

    Procedura generalizzata in caso di problemi

    1. Avviare il sistema applicando un avvio pulito: Guida per Windows 8/8.1 Guida per Windows 7
    2. Disabilitare periferiche USB non necessarie (come lettori di memory card o smart card) che troviamo in questo percorso WIN + X > gestione dispositivi
    3. In caso di aggiornamenti tramite Windows Update, al termine del download, disabilitare la scheda WIFI e LAN: Centro connessioni di rete e condivisione > Modifica Impostazioni Scheda > disabilitarle entrambi 
    4. In caso di aggiornamento tramite ISO o Media Creation, durante il setup (e dopo il download) disabilitare la scheda WIFI e LAN
    5. Disconnettere tutti i dispositivi USB connessi, come modem, chiavette, stampanti ecc


    In caso di problemi nell’accesso utente procedere come segue:

    Problemi di Accesso Utente a Windows 10

    in questo caso è opportuno premere il pulsante SHIFT, tenendolo premuto clicchiamo sull’icona Spegni il Computer, riavvia il sistema. 
    Continuiamo a tener premuto finché non appaiono gli strumenti di ripristino avanzati
    Ora scegliere: Risoluzione dei Problemi > Opzioni Avanzate > Impostazioni di Avvio > scegliere Riavvia > ora premere il pulsante 4 per avviare in Modalità Provvisoria > Accediamo al nostro account > WIN + X > scegliere Gestione Dispositivi > estendere la voce Scheda Video > quindi rimuovere il driver video esistente. Riavviare

    Possono sorgere, com’è normale, dei problemi durante l’installazione dell’aggiornamento, questi possono essere:


    Errore: Impossibile completare l’aggiornamento oppure Errore: impossibile configurare l’aggiornamento, Annullamento modifiche in corso


    Soluzione:
    Eseguire un reset ai componenti di Windows Update seguendo la guida del collega MVP Franco Leuzzi (Ripristino di Windows Update Windows Vista – 7 – 8.1 e 10 – Microsoft Community), quindi verificare che non vi siano aggiornamenti non installati o falliti PRIMA dell’anniversary update. In alcuni casi spegnere il pc, staccare batteria e cavo di alimentazione lasciandolo per qualche minuto (5-10 minuti) può risolvere il problema.

    Errore: 0x80070057


    Fabio_Co Moderatore MS ha postato questa soluzione:


    Aprire Blocco note e digitare il seguente comando e salvarlo come .reg

    Windows Registry Editor Version 5.00 

    [HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsUpdateUX]“IsConvergedUpdateStackEnabled”=dword:00000000 

    [HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsUpdateUXSettings]“UxOption”=dword:00000000

    fare doppio clic sul file reg creato nel passaggio 1  per unire le modifiche della chiave del registro di Sistema quindi provare a installare nuovamente l’aggiornamento da Windows Update.

    Altrimenti un’altra soluzione è questa, fornita da un utente in un thread dedicato al problema nella Community italiana:

    Ho risolto semplicemente mettendo in modalità aereo il pc quando arriva al 100% della verifica del software. Quando poi arriva al 2% dell’installazione si aspettano due minuti circa e si toglie la modalità aereo. Così poi nessun problema e l’aggiornamento è riuscito.


    Errore: 0x800F0922 oppure 0xc1900104


    Applicare un avvio pulito al sistema rimuovendo eventuali software antivirus di terze parti presenti, controllando che non siano attive VPN, nel caso disattiviamole e ripetiamo l’aggiornamento. Inoltre il problema può esser causato da una scorretta dimensione della partizione riservata al sistema, modificabile tramite software di terze parti: in questi casi richiedere supporto nella Microsoft Community 

    Errore: 0x80200056


    Errore comune dovuto ad un riavvio accidentale del dispositivo, ripetere l’aggiornamento 

    Errore: 0x80070070 – 0x50011 – 0x80070070 – 0x50012 – 0x80070070 – 0x60000


    Errori comuni dovuti al non sufficiente spazio su disco, procedere con l’eliminazione di app non utili ed alla pulizia dei file temporanei tramite lo strumento cleanmgr (WIN + R > digita cleanmgr). Altrimenti possiamo collegare una chiavetta o un hard disk esterno con sufficiente spazio libero, che verrà usato da Windows durante l’installazione

    Errore: 0xC1900208 – 0x4000C


    Applicare un avvio pulito al sistema rimuovendo eventuali software antivirus di terze parti presenti, errore dovuto all’interferenza di un software antivirus di terze parti durante l’aggiornamento. 

    Errore: 0x800705b4


    In presenza di questo errore è opportuno procedere all’installazione utilizzando lo strumento Media Creation Tool di Microsoft

    Errore: Assistente Cortana sparito


    In attesa di un fix ufficiale da parte di Microsoft, un utente ha postato in un thread della MS Community  una soluzione trovata online, ovvero:


    di seguito gli step:

    1. premi la combinazione di tasti Windows+R e scrivi regedit (se ti chiede i permessi di amministratore clicca si)2. Naviga tra le varie chiavi di registro fino a:  HKEY_CURRENT_USERSOFTWAREMicrosoftWindowsCurrentVersionSearch3. cambia il valore della chiave BingSearchEnabled da 0 a 1

    riavvia il pc. Per me Cortana ha ripreso a funzionare.





    Errore: dopo l’aggiornamento impossibilità ad installare le estensioni di Microsoft EDGE


    Di questo errore se ne parla nella community americana, una possibile soluzione fornita è quella di rimuovere le estensioni da Impostazioni > Sistema > App e Funzionalità, quindi ripetere l’operazione di installazione

    Problemi in attesa di rilascio FIX da parte di Microsoft:

    • Cortana scompare dopo l’aggiornamento

    • Windows Store si chiude automaticamente dopo l’aggiornamento, cosa che avviene anche con altre app come Twitter, Netflix e Reddit. 


    PRIMA di tutto questo è SEMPRE consigliabile eseguire un backup/salvataggio dei propri dati in un disco esterno







    Elvis
    Seguimi
    (Visited 173 times, 1 visits today)

    Elvis

    Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!