CLONEit: come clonare Android

Chiunque utilizza un qualsiasi dispositivo elettronico che salva dati, sa quanto sia importante il backup. Nel mondo Windows è semplice: anche se esistono diversi programmi per fare il backup in automatico, basta utilizzare le funzioni copia e incolla. Inoltre, molti programmi, specialmente i videogiochi, salvano i dati personali in Cloud (in un server esterno). Nel mondo iOS esiste iTunes per copiare i dati in un altro dispositivo.
Che dire di Android? Sembrerà strano, ma senza il root diventa difficile salvare i dati. Purtroppo, tutti i grandi produttori del mondo (Acer, Acer, LG, Samsung, Sony, ecc.) non prevedono il root nella garanzia. Di conseguenza, se decideste di cambiare dispositivo, e voleste copiare i vecchi dati nel nuovo, la vita sarebbe assai complicata.
Se utilizzaste App che salvano i vostri dati personali esclusivamente in Cloud, non avreste problemi. In alternativa, vi basterebbe copiare la cartella Android salvata in ciascuna partizione della memoria interna o di quella esterna nel nuovo dispositivo, sperare che, reinstallando le App (perdita di tempo) nel nuovo i dati personali non siano cancellati e che i file ci siano tutti.
Per fortuna, però, esiste un sistema più semplice per fare il lavoro pulito (non quello sporco del root, che, comunque, è previsto da molti produttori meno blasonati ma che producono dispositivi di qualità): utilizzare CLONEit – batch copy all data di SuperTools Corporation. Quest’App clona interamente un dispositivo sfruttando il modulo NFC o la rete WiFi. Non solo copierà i dati ma anche le impostazioni personali, senza, però, sostituire il sistema operativo del nuovo dispositivo. Pertanto, se nel vecchio dispositivo utilizzavate un certo sfondo, al termine dell’operazione avrà lo stesso sfondo!
Lo sviluppatore afferma che, sfruttando lo NFC, la velocità di trasferimento dati è di 20M/s. Comunque, se prevedete di clonare parecchi dati, armatevi di pazienza e sia nel vecchio sia nel nuovo dispositivo, attivate la funzione Aereo. Così disattiverete la ricezione delle telefonate per un po’ di tempo, e i due dispositivi saranno “concentrati” nell’attività di clonaggio senza interruzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *