Windows 10 Pro Insider Preview: Build 10532

Da pochi giorni, è stata rilasciata la nuova Build 10532, un aggiornamento di Windows 10 che apporta alcune modifiche grafiche nella gestione delle cartelle e importanti novità per quanto riguarda la compatibilità hardware.

Ora, quando si utilizza la funzione Apri di un programma, la ricerca dei file appare con questa grafica. È diventato più facile muoversi fra le unità disco, le cartelle e i file.

Una limitazione di Windows 10 finora era l’impossibilità di utilizzare (almeno in alcuni casi) due cavi HDMI differenti per gestire con uno il segnale video e con l’altro, il segnale audio pur con la stessa scheda video. Ora è possibile differenziare i due segnali.

 
Finora, sull’uscita audio denominata SONY AVAMP (cui è collegato un sintoamplificatore 7.1, HD3D), compariva ala dicitura secondo cui non era compatibile. La nuova Build ha risolto quest’incompatibilità. Inoltre, è finalmente possibile inviare il segnale multicanale (per esempio, 5.1 o 7.1), mentre prima non si poteva andare oltre alla stereofonia. Purtroppo, tramite uscita SPDIF ottica o coassiale di una scheda audio Sound Blaster X-Fi manca ancora la piena compatibilità (durante il mese di ottobre 2015 dovrebbe arrivare i driver ufficiali).
 
Un’altra novità è l’eliminazione delle faccine dai nuovi programmi Microsoft (Edge, Office 2016 e altri), ma non da Internet Explorer. Questo significa che se si desidera inviare un messaggio a Microsoft si deve cliccare sulla faccina sorridente (suggerimento) o triste (problema) di IE oppure tramite l’app Windows Feedback.
 
Per chi utilizza Microsoft Office 2016 (che, ricordiamo, è ancora in versione Beta), si potrebbe riscontrare un problema nel contatore del periodo di valutazione. È possibile che, dopo l’aggiornamento alla Build 10532, si debba procedere a riregistrare MS Office 2016. Al termine della registrazione, sarà indicata una data di termine del periodo di valutazione che potrebbe non coincidere con il periodo precedente l’aggiornamento. Inoltre, è possibile che, al primo avvio di un’applicazione di Office 2016, il periodo di valutazione sia stato ridotto a 29 giorni, mentre probabilmente avrete almeno 2-3 mesi a disposizione. Come risolvere? Inviando un commento tramite Windows Feedback e spiegando il problema. Nell’arco di forse un’ora, vedremo ritornare il periodo di valutazione corretto.
 
Infine, dopo l’aggiornamento, probabilmente il proprio programma antivirus dovrà essere reinstallato o aggiornato. Purtroppo, in alcuni casi, potrebbe non essere già stata rilasciata una versione compatibile con la nuova Build di Windows 10. In tal caso, si dovrà pazientare, e lasciare i servizi di protezione automatici imposti da Microsoft.

Articoli Correlati

FIX Windows Desktop Manager Consuma troppa RAM in Windows 10

Microsoft Edge integrerà un servizio VPN di Cloudflare

Come sostituire un file di sistema usando il supporto d’installazione di Windows 10