Come estrarre dati dalle Shadow Copy di Windows

Come estrarre dati dalle Shadow Copy di Windows

Vediamo Come estrarre dati dalle Shadow Copy di Windows, oltre a capire esattamente cos’è una Shadow Copy e a cosa serve.

Che cos’è una Shadow Copy?

Il servizio Shadow Copy ha un compito fondamentale nel processo di backup, come viene evidenziato dalla definizione che Microsoft ne fa:

VSS coordina le azioni necessarie per creare una copia shadow coerente (nota anche come snapshot o copia temporizzata) dei dati di cui deve essere eseguito il backup. La copia shadow può essere usata così com’è oppure può essere usata in scenari come i seguenti:

  • Vuoi eseguire il backup dei dati delle applicazioni e delle informazioni sullo stato del sistema, inclusa l’archiviazione dei dati in un’altra unità disco rigido, su nastro o su un altro supporto rimovibile.
  • Stai eseguendo il data mining.
  • Stai eseguendo backup da disco a disco.
  • È necessario eseguire un ripristino rapido dalla perdita di dati ripristinando i dati nel numero di unità logica (LUN) originale oppure in un LUN completamente nuovo che sostituisce quello originale che presentava problemi.
Leggi anche  Ultimi aggiornamenti creano problemi di rete in Windows

Quindi è implicito che questo servizio viene utilizzato anche in strumenti come il Ripristino configurazione di sistema o qualsiasi altro processo che implichi il backup di una risorsa. Vediamo quindi come poter leggere i dati da uno snapshot Shadow Copy.

Usiamo ShadowExplorer

Con il software ShadowExplorer è possibile aprire uno per uno gli snapshot creati dal sistema e accedere direttamente ai dati.

Come estrarre dati dalle Shadow Copy di Windows

Come si evince dalla schermata sopra il suo funzionamento è veramente semplice, basterà selezionare lo snapshot di nostro interesse dal menù a tendine in alto a sinistra e potremo vederne il contenuto direttamente nella finestra sottostante. Da qui potete scaricare lo strumento.

Lascia un commento

Exit mobile version